Lazio, Milinkovic: “Siamo arrabbiati, ma non voglio teste basse”

Un’occasione ghiotta non sfruttata da Milinkovic-Savic nel match contro l’Inter. Ai microfoni di Dazn il Sergente della Lazio ha iniziato la sua intervista parlando proprio di quel pallone di Felipe Anderson mal sfruttato dal centrocampista: “Speravo che Felipe alzasse più il pallone, così ci sarei andato di testa. Speriamo di non sbagliare più. Peccato aver perso, abbiamo fatto una buona partita, meritavamo il pareggio. Usciamo dal campo a testa alta. La palla l’abbiamo mossa molto meglio. E poi ci sono state diverse occasioni. Se si gioca come questa sera, da dietro, possiamo fare bene.

Le parole di Milinkovic

Il centrocampista ha poi continuato a Lazio Style Channel: “Andiamo a casa con zero punti e arrabbiati. Cerchiamo di preparare bene la prossima. Nel secondo tempo loro stavano molto alti: per ogni palla che rubavamo non avevamo spazio per andare sulle corsie. Inter? Stavano bassi e ci volevano allungare. La nostra linea difensiva era alta e non ci hanno creato troppi problemi. Abbiamo cercato di fare il nostro gioco e meritavamo di più, abbiamo fatto una bella partita. Tutta la squadra può uscire dal campo a testa alta. Abbiamo fatto buona partita con occasioni importanti. Niente teste basse”. 

Lazio, Immobile non ti basta: festa Inter per 2-1

Guarda la gallery

Lazio, Immobile non ti basta: festa Inter per 2-1

Precedente Alpinismo, Hervé Barmasse sfida con David Gottler in Pakistan la Rupal (8.126 metri) senza ossigeno né corde fisse Successivo Verona, Tudor: "Scarichi e lenti: non mi è piaciuto nulla della squadra"

Lascia un commento