Lazio, le pagelle: personalità Patric, Castellanos lotta come un leone

Lazio 

Tudor (all.) 7 

Prepara la partita su un tipo di avversario, è bravo a correggere in corsa (anche la scelta iniziale di Isaksen esterno). Si prende un’altra vittoria fondamentale che lascia la Lazio in corsa

Mandas 7,5 

Esplosivo e decisivo sul colpo ravvicinato di Coppola a 10’ dal termine. Da rivedere qualcosa sulle uscite, ma quella parata vale quanto un gol. 

Patric 7 

Personalità e qualità. Sempre attento, da un suo lancio nasce una grande occasione non sfruttata da Luis Alberto. 

Romagnoli 6,5 

Vince il personale duello con Swiderski, concedendogli pochissime occasioni. Si gestisce bene anche dopo il cartellino. 

Casale 5 

Qualche imprecisione di troppo, ma si arrangia con fisico e senso della posizione. Nel recupero con una copertura del pallone sbagliata rischia di regalare a Henry il gol del pareggio. 

Pedro (15’ st) 6 

Poco dopo il suo ingresso, ancora sullo 0-0, sbaglia un gol incredibile. Dopo è prezioso nella gestione del pallone e colpisce anche un palo su punizione. 

Isaksen 5 

Fuori ruolo, fuori giri. Si impegna, ma in quella posizione fatica molto. Tudor lo sostituisce poco dopo l’inizio della ripresa. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Dybala a caccia di gol nella casa di Maradona Successivo Hellas Verona, Baroni: "La squadra c'è, è viva e non ha perso la propria identità"

Lascia un commento