Lazio, la carica di Tudor: “Ai miei giocatori chiedo questo…”

Le idee di Tudor: “Ecco cosa chiedo ai miei giocatori”

Tudor ha lasciato il segno nel nostro campionato nel ruolo di difensore. “Ma nelle giovanili ho giocato anche centrocampista e con Lippi sono stato utilizzato anche da terzino. Battute a parte: è vero che sono stato un difensore, ma da tecnico mi piace molto lavorare sulla fase offensiva. Quando si parla della difesa, che in Italia è molto importante, bisogna ragionare di squadra: la fase difensiva la fa tutta la squadra, non solo i difensori. Vorrei vedere una squadra in grado di fare tutte e due le fasi: con spirito e voglia di sacrifricio, che non devono mancare mai”. Il nuovo tecnico dei biancocelesti, non si pone limiti: “Io non rinuncio a niente, voglio vedere tutto: la fase difensiva, la fase offensiva, le transizioni di gioco, qualità, possesso palla e corsa nello spazio. Il calcio moderno va in quella direzione. Vorrei provare ad attaccare con tanti giocatori, a fare gol e non essere noiosi. Io ci proverò:  sono uno che non si accontenta mai e che vuole sempre migliorarsi”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ratcliffe va controcorrente: "Non è così intelligente comprare Mbappé" Successivo Italia, Soncin continua il suo tour: oggi il ct ha fatto visita alla Roma. Domani sarà a Torino

Lascia un commento