Lazio-Juve: Tudor ritrova i nazionali, Patric in gruppo. Rovella e Provedel…

Il conto alla rovescia per il ritorno della Serie A è iniziato e la sosta per le nazionali è servita a numerose squadre per schiarirsi le idee. E la Juve e la Lazio, prossime avversarie, fanno parte di questo gruppo. I biancocelesti, dopo l’addio di Sarri, hanno abbracciato l’ex bianconero Tudor, che ha già preso le redini del gruppo guidando gli allenamenti con grande intensità. E il croato ha ricevuto buone risposte e anche ottime notizie in vista del big match dell’Olimpico contro la squadra di Allegri.

Verso la Juve, come sta la Lazio di Tudor

Tudor, dopo aver lavorato con un gruppo ridotto, ha finalmente avuto a disposizione quasi l’interà squadra. Dopo Zaccagni e Vecino, sono rientrati anche Guendouzi, Marusic e Hysaj dai rispettivi impegni con le nazionali. Per loro è stata la prima seduta con il nuovo tecnico che, sotto una pioggia battente, ha prima indetto un riscaldamento in palestra e poi mandato tutti in campo per le prove tattiche. Tra le buone notizie di giornata c’è anche il ritorno in gruppo di Patric: lo spagnolo, dopo un mese e mezzo ai box, si è allenato con i compagni e va verso la convocazione per il match contro la Juventus. Non ce la fanno invece Rovella, out per la pubalgia, e Provedel, fermo per una distorsione alla caviglia. Manca all’appello Isaksen, che tornerà domani 28 marzo.

Poi l’allenatore farà le sue scelte, in una sfida molto importante per cercare di conquistare un posto per le competizioni europee: i biancocelesti sono a soli due punti dal Napoli (settimo) e la lotta è viva. Punti delicati anche per i bianconeri, che dopo aver conquistato una sola vittoria nelle ultime otto giornate, non possono concedersi altri passi falsi per non complicare la qualificazione alla prossima Champions League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente De Rossi, le Olimpiadi celebrano il suo gol da copertina: lo ricordate? Successivo 28 marzo 1993, Francesco Totti esordisce in Serie A. Grazie a Vujadin Boskov

Lascia un commento