Lazio, Isaksen: “Con Sarri non è stato facile, voleva che facessi per forza una cosa”

Gustav Isaksen ha parlato del suo rapporto con Sarri e dell’arrivo di Tudor direttamente dal ritiro della Danimarca. L’esterno della Lazio, infatti, sarà impegnato con la sua nazionale in due amichevoli contro Svizzera e Isole Far Oer, rispettivamente il 23 e il 26 marzo.

Isaksen: “Con Sarri non parlavo tanto all’inizio”

L’ex Midtjylland ha commentato così il suo rapporto con l’ex allenatore biancoceleste: ai microfoni di Avisen.dk: “Il  mio rapporto con Sarri era buono, anche se non è stato facile all’inizio, con lui non parlavo tanto, non era proprio il tipo che parlava tanto con i giocatori. E’ stato più attraverso il nostro capitano. Sarri parlava solo di calcio e basta. Voleva che parlassi in italiano e poco in inglese, per fortuna un suo collaboratore parlava con me nella lingua che capivo meglio. Sarri sapeva un po’ l’inglese, ma non era contento di parlarlo. C’era molta tattica e dovevo solo abituarmi. Solo di recente ho iniziato a capirlo, quindi è stato un po’ fastidioso”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente "Bisogna prendere posizione": Juve, messaggio fortissimo contro il razzismo Successivo Napoli, l'agente di Dendoncker: "L'ha voluto Mazzarri ma merita più spazio"

Lascia un commento