Lazio, il piano uscite: priorità alle cessioni

ROMA – Diversi obiettivi per la Lazio, ma la priorità è sempre vendere. Le richieste di Sarri: un terzino mancino e un vice Immobile. Per accontentare il tecnico va prima sbloccato l’indice di liquidità. Vendere per comprare e bisogna anche fare in fretta: servono almeno 15-20 milioni di euro da realizzare in uscita, anche attraverso cessioni in prestito. Di poche ore fa l’ufficialità della cessione di Gonzalo Escalante all’Alaves. Prestito con obbligo che scatterà solo nel caso in cui l’Alaves dovesse salvarsi e mantenere un posto nella Liga.

Le altre uscite

Il Vicenza ha confermato l’apertura di una trattativa per Jordan Lukaku, in scadenza di contratto a giugno. Via in prestito anche un altro fuori rosa: Alessandro Rossi, ex Primavera, si accasa al Monopoli sino a fine stagione. Occhi puntati sulla questione Muriqi. Missione difficile rientrare dei quasi 20 milioni spesi un anno e mezzo fa. Per il kosovaro è stato ipotizzato con una certa concretezza l’interessamento dell’Hull City, club di Serie B inglese, comprato da un imprenditore turco. Per ora nessuna mossa ufficiale. 

Mercato, Muriqi verso l'Hull City: la Lazio non vuole cederlo in prestito

Guarda il video

Mercato, Muriqi verso l’Hull City: la Lazio non vuole cederlo in prestito

Precedente Smalling, è bufera social: il no vax agita la Roma Successivo Insigne al Toronto, firma e champagne. Stipendio da 11,5 netti più 4,5 per 5 anni: 80 milioni

Lascia un commento