Lazio, Felipe Anderson a un passo dal rinnovo: la cura Sarri lo ha reso fondamentale

Il brasiliano ha un contratto che scade a fine stagione. Nei prossimi giorni prolungherà fino al 2027 con opzione per l’anno successivo e il suo ingaggio salirà da due a tre milioni di euro con l’aggiunta di vari bonus.

Nicola Berardino

6 settembre – MILANO

Ora c’è Felipe Anderson in cima alla lista dei rinnovi da concludere. Dopo aver prolungato il contratto di Luis Alberto, la Lazio è pronta a formalizzare anche un nuovo accordo con il fantasista brasiliano. Si stanno serrando i contatti con gli agenti per poter chiudere l’operazione nei prossimi giorni. Felipe Anderson è in scadenza di contratto al termine di questa stagione. La sua intenzione è quella di restare alla Lazio. E il presidente Claudio Lotito, che lo vede come un suo pupillo, non intende lasciarselo scappare. 

RINNOVO

—  

Il prolungamento del contratto arriverà fino al 2027 con opzione per la stagione successiva: stessa durata del rinnovo appena siglato con Luis Alberto. Per Felipe Anderson si procederà a un aumento dell’ingaggio da due a tre milioni di euro a stagione, con l’aggiunta di vari bonus. In pratica, il brasiliano riavrà l’ingaggio del 2021 quando accettò di ridursi la somma che gli riconosceva l’accordo col West Ham pur di tornare al vestire la maglia della Lazio. E con il rinnovo Felipe Anderson potrebbe restare in biancoceleste fino a 35 anni: un legame a vita. Era andato via nel 2018 dopo alcuni attriti di natura fondamentalmente tattica con Inzaghi. Ma le cinque stagioni con la Lazio gli erano rimaste nel cuore. Le esperienze con West Ham e Porto ne avevano ingrigito il rendimento.

CON SARRI

—  

Il ritorno alla Lazio ha rigenerato Felipe Anderson. Che sotto la guida di Sarri si è rilanciato da ala destra. Con compiti a tutto campo che lo hanno fatto emergere da protagonista. Sempre in campo nelle 101 gare della gestione del Comandante, nella scorsa stagione ha raggiunto il suo top realizzativo con 12 gol, superando pure l’esame da centravanti al posto dell’infortunato Immobile. E sabato scorso, con due colpi di classe, ha fornito gli assist per il successo di Napoli. Le ambizioni della Lazio passano sempre da Felipe Anderson.

Precedente Ricopre più ruoli e gioca per la squadra: così Raspadori è diventato l'uomo di Spalletti Successivo La rivoluzione di Pioli. E alla fine ne rimasero 4: i perché di un feeling vincente