Lazio, Fares cuore d’oro: dona 2.500 euro per il rider aggredito a Napoli

La solidarietà dell’esterno biancoceleste alla vittima del furto, il cui video è diventato in breve tempo virale. E anche i tifosi partenopei applaudono

Stavolta l’assist più bello arriva con un click. Mohamed Fares, 24 anni, esterno della Lazio, è sceso in campo con lo Smartphone e la generosità, donando 2.500 euro su GoFoundMe al rider aggredito a Napoli. Gianni Lanciano, 52 anni, padre di famiglia con due figlie, rimasto disoccupato dopo una vita in un supermercato come macellaio, è stato derubato nella notte del primo dell’anno da sei ragazzi con lo scooter. Come si vede nel video girato da un residente e poi diffuso su Facebook dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, i sei lo hanno prima accerchiato, poi aggredito e infine derubato del motorino. “Ho provato a difendere qualcosa della mia famiglia”. Non è servito. Dopo averlo rapinato lo hanno lasciato in strada in piena notte, filando via con i loro scooter.

SOLIDARIETA

—  

Il video è diventato virale in poco tempo, ed è partita subito una raccolta fondi per ricomprare a Gianni il motorino (l’obiettivo era raggiungere cinquemila euro, ma in sole un quattro ore è stata superata quota diecimila). Fares ne ha donati 2.500 in silenzio. Ieri sera ha pubblicato una storia con un cuore su sfondo nero, senza scritte o altro, per mostrare la sua vicinanza. Gianni, pur di non perdere il posto di lavoro, la notte dopo era tornato a fare consegne con l’auto della figlia. Poi ha denunciato l’accaduto: “Mi sono commosso. Non vorrei approfittare della bontà dei cittadini napoletani. Fino al 2015 ho fatto il macellaio in un supermercato, poi ci sono stati degli esuberi e da allora faccio qualcosa per portare avanti la famiglia”. Fares non si è tirato indietro, ha contribuito e sui social è stato sommerso di messaggi di ringraziamento. “Applausi”. “Sei una persona d’oro”. “Il popolo napoletano non dimentica”. Campione di solidarietà.

Precedente Diretta/ Cremonese Chievo (Serie B) streaming video DAZN: punti che pesano Successivo Maehle si presenta: "Amo il gioco offensivo. Spero di dare subito una mano"

Lascia un commento