Lazio, è Chust il pilastro per la nuova difesa: per lui garantisce il Real

Dalla cantera madridista alle nazionali giovanili, nell’ultimo anno ha brillato nel Cadice. Ora i Blancos vogliono studiarne la crescita. In Serie A?

In rialzo le quotazioni per Victor Chust alla Lazio. Il ventiduenne centrale del Real Madrid (sotto contratto fino al 2023), rientrato dal prestito al Cadice (29 presenze stagionali), è sempre più mirino del club biancoceleste. Per prendere il posto lasciato libero nella retroguardia di Sarri dopo la partenza di Luiz Felipe, che, in scadenza di contratto, si è accordato col Betis Siviglia. In discussione la formula del trasferimento per il difensore, valutato sui 5 milioni di euro. Potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto. Ma il Real vuol valutare i progressi che Chust potrebbe compiere nel campionato italiano: così anche l’ipotesi di cessione sarebbe accompagnata da un diritto di “recompra” a favore del club spagnolo.

Qualità

—  

Dieci anni fa il passaggio dal Valencia, il club della sua città, al Real Madrid, dove ha compiuto la trafila nelle giovanili, parallelamente a quella nelle rappresentative nazionali (vinti con Under 17 e 19 due titoli europei). Fa parte dell’Under 21 ed è in rampa per entrare nella nazionale maggiore della Spagna. Ben strutturato sul piano fisico (1,82 d’altezza) per farsi valere in copertura, Chust sa anche proporsi in fase di impostazione, facendo leva su un buon lancio lungo, che arricchisce il suo repertorio tecnico.

Nella difesa a quattro che caratterizza il modulo di Sarri, lo spagnolo diventerebbe una soluzione per il ruolo di centrale di destra. In pratica, in quel settore dove agiva Luiz Felipe prima di esser sorpassato nelle gerarchie del Comandante da Patric (verso il rinnovo). Con l’arrivo di Chust la Lazio vuol “costruirsi” un nuovo punto di riferimento per una difesa da rinforzare dopo i 58 gol subiti nel campionato appena concluso.

Precedente Il Napoli le alternative se parte Koulibaly (e una è già in Italia) Successivo Cardinale ha firmato, il Milan da Elliott a RedBird. Scaroni: "Tutto come previsto"