Lazio, come sarà il mercato di gennaio: le possibili cessioni

ROMAIl mercato della Lazio a gennaio è già stato programmato. Lotito pronto a prendere un giovane terzino sinistro per rinforzare la fascia. E poi servirà soprattutto vendere per sistemare i conti e l’indice di liquidità, spia sempre accesa (è ancora in negativo) e da sistemare. Il patron non vuole versare soldi nelle casse biancocelesti. Lo ha già fatto due volte nel giro di un anno inserendo 5,9 milioni di euro. Allora spazio alle cessioni.

Lazio, chi è sul punto di partenza

Tutto, o quasi, ruota intorno a Luis Alberto. Il feeling con Sarri si è esaurito, cerca una nuova destinazione. In queste settimane gli agenti lavorano per portare offerte. La Lazio chiede solo soldi, nessun prestito. Meglio fare cassa sperando in una quindicina di milioni. Su di lui interessi di squadre spagnole (Siviglia e Valencia). C’è attesa per una chiamata. E poi? In lista di sbarco anche Kamenovic, oggetto misterioso da un anno e mezzo e mai preso in considerazione da Sarri. Infine c’è Fares, che negli ultimi mesi sta recuperando a Formello dal grave infortunio al ginocchio. Sarà molto difficile piazzarlo vista la lunga inattività. La Lazio ci proverà per fare cassa e sistemare l’indice di liquidità. 

Precedente Il pasticcio della fascia arcobaleno: le squadre rinunciano dopo il rischio ammonizione Successivo "I capitani con la fascia One Love saranno ammoniti". Il diktat della Fifa

Lascia un commento