Lazio, carica Caicedo: “Se rimango? Devo solo fare gol!”

AURONZO DI CADORE – Lavora a testa bassa, Felipe Caicedo. Vuole sentirsi importante anche con Maurizio Sarri. L’ultima stagione è stata super con Inzaghi. Attaccante della provvidenza con i suoi gol allo scadere ha fatto spesso le fortune della Lazio. In ritiro già punta ad una annata da protagonista: “Quella di Sarri è un’altra filosofia anche nella preparazione, non si va sul lago, ma si lavora moltissimo in campo. Ci sono dei preparatori nuovi, l’essenza è quella di lavorare bene e tanto per arrivare pronti all’inizio. Quando sei un attaccante i movimenti cambiano, ma l’obiettivo finale è fare gol e aiutare la squadra. Ci sono dei movimenti che il tecnico con un sistema a 4 ci sta insegnando e quindi dobbiamo imparare il più velocemente possibile. In fase di possesso e in fase di palleggio è un altro mondo ma alla fine fare gol e aiutare la squadra sono cose che dobbiamo avere bene in testa. Il gioco dipenderà anche dagli avversari, ci sarà un momento per tutto. Noi abbiamo giocatori come Immobile, come Luis Alberto e come Milinkovic che ti possono dare la palla giusta per segnare”, le parole rilasciate a Lazio Style Channel.

Caicedo, voglia di sentirsi importante

“È sempre importante avere con noi i tifosi. Ci stiamo conoscendo piano piano anche con lo staff, siamo sulla strada giusta. Segnare in Champions è stato un grande stimolo. Ma se rimango qui devo fare più di nove gol. Ho fatto tanti gol all’ultimo minuto, ma il più celebrato è stato quello di Cagliari. Uno dei momenti più belli. L’ambiente Lazio è bellissimo, i tifosi mi danno molto sui social e anche qui ad Auronzo mi dimostrano che sono dalla mia parte e io li ringrazio per questo. Devo continuare a segnare”. 

Precedente Pau Lopez saluta la Roma: "Un onore difendere questo club, grazie ai tifosi" Successivo Lazio, omaggio a Lotito: il ricordo del primo giorno da presidente

Lascia un commento