Lazio-Bayern Monaco 1-4: commento sul risultato partita

ROMA – Troppo forti per metterli in difficoltà. La Lazio esce pesantemente sconfitta dalla sfida dell’Olimpico contro il Bayern Monaco e ora l’impresa di qualificarsi ai quarti di finale della Champions League sembra impossibile. Contro i campioni d’Europa e del mondo in carica, la squadra di Inzaghi ci mette anche del suo con un approccio sbagliato e i gravi errori individuali di Musacchio e Patric che spianano la strada ai bavaresi. Lewandowski vince la sfida dei bomber con Immobile, mentre resta un po’ di rammarico per un paio di occasioni dopo la rete di Correa che avrebbero potuto ridurre il divario.

Lazio, troppo Bayern Monaco: il gol di Correa non basta

Guarda la gallery

Lazio, troppo Bayern Monaco: il gol di Correa non basta

Lewandowski colpisce subito

Inzaghi si affida a Immobile e Correa in attacco, con Lazzari e Marusic sugli esterni e il trio formato da Milinkovic, Leiva e Luis Alberto in mezzo al campo. Dall’altra parte, Flick punta su Sané, il diciassettenne Musiala e Coman a supporto di Lewandowski. Il Bayern è subito aggressivo e mette pressione a tutto campo sulla Lazio, intimorita e in grande affanno. Sul pressing dell’attacco tedesco, al 9′ Musacchio appoggia indietro verso Reina senza accorgersi di Lewandowski che sbuca da dietro, salta Reina e appoggia in rete. I biancocelesti provano a reagire e al 18′ reclamano un rigore per un contatto tra Milinkovic  e Boateng in area bavarese, ma Grinfeeld non interviene. Lo strapotere fisico e tecnico del Bayern è però evidente e al 24′ arriva il raddoppio: il destro rasoterra dal limite del diciassettenne Musiala non lascia repliche a Reina.

Lazio, Correa batte Neuer

Inzaghi è molto preoccupato e al 31′ cambia inserendo Lulic al posto di uno spaesato Musacchio. La squadra di Flick è padrona del gioco e quando accelera fa sempre male. Al 36′ Reina respinge di piede su Lewandowski, ma 6′ dopo il portiere spagnolo non può niente: su un grave errore di Patric, parte veloce l’attacco del Bayern con Coman. Il suo tiro è ribattuto, ma sulla palla arriva Sané che firma il 3-0. Anche l’avvio di ripresa è su ritmi alti. Passano appena 2′ e i tedeschi trovano ancora le rete: Sané vola sulla sinistra, salta Patric e mette in mezzo dove Acerbi interviene in maniera goffa beffando Reina. Nonostante tutto, la Lazio non ci sta e al 49′ riesce a segnare con Correa, scattato sulla linea del fuorigioco. Inzaghi questa volta applaude e cambia inserendo Hoedt e Escalante per Patric e Lucas Leiva. Flick risponde con Javi Martinez e Hernandez (fratello del milanista) al posto di Goretzka e Coman. Poi c’è spazio anche Akpa-Akpro e Cataldi in un finale che il Bayern gestisce senza affanni.

LAZIO-BAYERN MONACO, TABELLINO E STATISTICHE

La Lazio cade con il Bayern: ironia e sfottò sui social 

Guarda la gallery

La Lazio cade con il Bayern: ironia e sfottò sui social 

Precedente Reina: "Ci siamo sparati addosso. Ora guardiamo avanti" Successivo Giroud lancia il Chelsea con una prodezza: ko l'Atletico di Simeone

Lascia un commento