Lazio, analizzati anche i tamponi su controanalisi fatte a Napoli

ROMA – Si aggiunge un altro particolare nell’indagine portata avanti dalla Procura di Avellino sulla situazione tamponi della Lazio. Disposte le controanalisi anche per sette tamponi eseguiti su calciatori e staff della Lazio riprocessati dal laboratorio Merigen di Napoli. Al centro specialistico partenopeo si era rivolta la Futura Diagnostica, il laboratorio di Avellino di riferimento del club di Lotito, per avere una perizia sui controversi test effettuati il 6 novembre scorso alla vigilia della gara tra Lazio e Juventus, in particolare per quanto concerne i tamponi, risultati negativi ad Avellino, ma positivi per il Biocampus di Roma, dei calciatori Immobile, Strakosha e Leiva.

Nuovi accertamenti e tempistiche

Le nuove analisi effettuate a Napoli il giorno dopo, il 7 novembre, confermarono la negatività del test per Leiva e Strakosha rilevando invece una debole positività nel caso di Immobile. I sette tamponi, come gli altri 95 già acquisiti dalla procura irpina, saranno processati dal laboratorio dell’ospedale “Moscati” di Avellino. Secondo quanto riporta l’Ansa, le nuove analisi riguarderanno accertamenti su Rna virali estratti dai sette tamponi. I nuovi accertamenti potrebbero far slittare la consegna della perizia, prevista tra domani e sabato, e affidata dalla Procura di Avellino a un consulente d’ufficio, la dottoressa Maria Landi, sui 95 tamponi processati il 6 novembre scorso dal centro Futura Diagnostica di Avellino. Ci sarà ancora da aspettare.

Lazio, ecco il centro dei tamponi di Avellino

Precedente Bologna, palestra per Hickey e Medel Successivo Sampdoria, individuale sul campo per Gabbiadini

Lascia un commento