Lavoro, mercato, nuova mentalità: i “segreti” di Conte per riportare l’Inter al top

L’idea è di non accontentarsi di un successo occasionale, ma di porre le basi per una nuova stagione di vittorie. E uno come Kanté sarebbe perfetto…

Nella lunga intervista ad Antonio Conte, pubblicata sulla Gazzetta di ieri, è emerso chiaramente un concetto: il tecnico salentino oggi è un uomo in missione e la sfida non deve essere necessariamente quella di vincere un titolo per saziare la pancia dei tanti tifosi nerazzurri desiderosi di successi.

Precedente Giovani, rivoluzione, empatia, discontinuità: i primi 100 giorni di Pirlo Successivo Mourinho: "Nazionali? Settimana di grande calcio!"

Lascia un commento