Lavori in difesa: Musacchio per il presente, Kamenovic per il futuro

L’argentino tappa un bel buco a Inzaghi dopo lo stop di Luiz Felipe, il serbo arriva la prossima stagione. E Tare ha anche sfoltito l’organico…

Dopo lo stop di Luiz Felipe (operato alla caviglia, out per due mesi) alla Lazio serviva assolutamente. Magari con esperienza internazionale e già rodato in Serie A. Obiettivo raggiunto con l’ingaggio di Mateo Musacchio, in scadenza di contratto col Milan a giugno. Il 30enne difensore argentino è stato già utilizzato da Inzaghi nella gara con l’Atalanta per subentrare a Patric sulla destra della retroguardia. Il primo acquisto centrato dalla Lazio in questa sessione di mercato è stato, però, indirizzato verso la prossima stagione: si tratta di Dimitrije Kamenovic, 20 anni, serbo del Cucaricki, dove resterà fino a giugno. Un’operazione da circa 3 milioni di euro. Un difensore per la fascia sinistra, che potrebbe essere avanzato pure a metà campo.

Ai saluti

—  

Una priorità era pure quella di sfoltire l’organico. Con una nuova destinazione per elementi che non rientravano più nei piani tecnici di Inzaghi. Nel pomeriggio è stato siglato il trasferimento di Denis Vavro nella Liga. Il difensore slovacco va all’Huesca con la formula del prestito secco. Per rilanciarsi in Spagna dopo le difficoltà incontrate in Serie A. Ha invece lasciato la Spagna dopo mezza stagione Bobby Adekanye. La Lazio lo ha girato in prestito al Den Haag. Per l’attaccante olandese il ritorno in patria come chance per riscattarsi. Kiyine e Durmisi alla Salernitana da dove è rientrato Karo, smistato al Maritimo. Di Gennaro è stato ceduto al Cesena.

Precedente Tomori, Meité e Mandzukic per inseguire il sogno scudetto Successivo Da Mandzukic a Rugani e Mandragora: tutti i colpi del mercato invernale

Lascia un commento