Lautaro, doppietta al Perù e retroscena: "Perché ho abbracciato Messi"

Con una doppietta al Perù, Lautaro Martinez ha permesso all’Argentina di chiudere in testa a punteggio pieno nel gruppo A di Coppa America. L’attaccante dell’Inter ha realizzato il suo quarto gol in tre partite nella kermesse continentale e, nel corso di un’intervista a Olé, ha spiegato: “Mi sento bene, la verità è che sono molto felice. Principalmente perché l’Argentina ha vinto ancora, perché abbiamo conquistato tre punti molto importanti. Fare nove punti nel girone difficile che abbiamo avuto, contro rivali ostiche, non era semplice”.

Lautaro scatenato in Coppa America: “Quando la palla vuole entrare…”

Parlando della sua striscia realizzativa aperta, Lautaro ha poi aggiunto: “Quando la palla non vuole entrare a volte diventa difficile ma quando, invece, la palla inizia a entrare succedono queste cose. Questi momenti positivi, ovviamente, sono i più belli ma anche quando non segnavo ero tranquillo perché so sempre che do il massimo per questa maglia; che in ogni allenamento mi ammazzo per poter stare in squadra. Quindi, sono contento e felice”

Lautaro riavvolge il nastro: il retroscena sul Mondiale in Qatar

Lautaro ha inoltre riavvolto il nastro fino al Mondiale in Qatar quando non è riuscito a incidere come sta facendo ora: “Ero sul punto di operarmi perché la caviglia destra mi faceva molto male. Ho preso molti antidolorifici per poter giocare, ho giocato le prime due partite dopo essermi sottoposto a infiltrazioni. Dovevo riposare, mettere continuamente ghiacchio sull’articolazione ed è stato difficile per me giocare, ma ho stretto i denti, sono riuscito ad arrivare all’ultima partita”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Tour de France, il francese Vauquelin vince la Cesenatico-Bologna, Pogacar nuova maglia gialla Successivo Tedesco si affida a Lukaku: "E' un leader, trascinerà il Belgio"

Lascia un commento