L’Atalanta k.o. anche con lo United. E adesso si fa durissima

Terza sconfitta per i bergamaschi. Se il Villareal oggi con lo Young Boys fa un punto sono eliminati: inutile il gol su rigore di Renault per l’1-2 finale

È una sconfitta che fa male quella della Primavera dell’Atalanta, battuta 2-1 a Zingonia dal Manchester United. Il terzo ko in quattro partite di Youth League è una sentenza per la squadra di Massimo Brambilla, virtualmente eliminata dalla Champions dei giovani: se il Villareal, in campo contro lo Young Boys alle 17, conquista almeno un punto, i bergamaschi usciranno dalla competizione. La gara si è messa subito male per l’Atalanta, costretta a inseguire già dopo sette minuti per il gol di Shoretire; a peggiorare ulteriormente le cose, il calcio di punizione di Elanga da posizione defilata che, senza deviazione, ha ingannato Sassi. Solo a quel punto l’Atalanta si è svegliata: il gol dell’1-2 lo ha segnato Renault su calcio di rigore concesso per fallo di mano di Svidersky su tiro di Giovane. Prima dell’intervallo, De Nipoti ha avuto la possibilità di pareggiare ma non l’ha sfruttata.

Assalto

—  

La ripresa è iniziata con la risposta di Vitek sul tiro di Omar; poi, al 52′, altra azione pericolosa dello United che ha colpito un palo con Bennett. Sassi ha evitato la terza rete degli inglesi su Shoretire, mentre l’Atalanta ha risposto con Oliveri e De Nipoti, ma nessuno dei due ha avuto la precisione di centrare la porta dello United, che sale a nove punti e si rende irraggiungibile per l’Atalanta, che chiuderà il girone contro Villarreal e Young Boys. Inutili anche gli ingressi in campo nell’ultimo quarto d’ora di Sidibe, Lozza e Fisic.

Precedente Diretta Malmoe Chelsea/ Streaming video tv: formalità Blues in Champions League? Successivo Champions: Inter, verso lo Sheriff con due dubbi a sinistra

Lascia un commento