L’Ascoli non ha mai battuto il Benevento in casa. Ma a Sottil basta il pareggio

Si parte con i preliminari dei playoff di Serie B: i campani hanno perso le ultime tre partite di campionato e devono vincere in trasferta per raggiungere il Pisa

Smaltiti i festeggiamenti di Cremonese e Lecce dopo la promozione diretta in Serie A, è tempo di tuffarsi nei playoff di Serie B per stabilire quale sarà la terza squadra a raggiungere la massima serie al termine di questa stagione. Pisa e Monza dovranno ancora aspettare: i toscani scenderanno in campo il 17 maggio per la semifinale d’andata, il club lombardo il giorno dopo. Prima ci saranno i turni preliminari – in gara unica – per stabilire quali saranno le altre due semifinaliste: ad affrontarsi saranno da una parte Ascoli e Benevento (chi vince raggiunge il Pisa) e dall’altra Brescia e Perugia (da cui uscirà l’avversaria del Monza). Si parte con Ascoli-Benevento, in programma venerdì alle 20.30: i padroni di casa hanno a disposizione due risultati su tre.

GLI ULTIMI RISULTATI

—  

Le due squadre si presentano a questo appuntamento con umori decisamente diversi: l’Ascoli ha vinto le ultime due partite (1-0 contro la Cremonese e 4-1 con la Ternana) e quattro delle ultime cinque, con l’ultima sconfitta datata 6 aprile sul campo del Monza; il Benevento viene da tre sconfitte di fila (contro Ternana, Monza e Spal), con l’ultimo successo che risale al 18 aprile sul campo del Pordenone. Ma i campani hanno dalla loro una maggiore (e migliore) esperienza nei playoff: su due precedenti partecipazioni è arrivata una promozione (nel 2016/17 con la vittoria in finale contro il Carpi), mentre l’Ascoli torna a disputarli a 12 anni di distanza dall’ultima (e unica) volta, quando arrivò la sconfitta in semifinale contro il Torino.

I PRECEDENTI

—  

C’è un dato che fa ben sperare il Benevento: i campani non hanno mai perso sul campo dell’Ascoli, ottenendo due vittorie (2-0 quest’anno il 18 settembre) e altrettanti pareggi. Ma il problema per gli uomini di Fabio Caserta è che il pari non basterebbe: in caso di X al 90’ si andrebbe ai supplementari, dopo i quali a passare il turno sarebbe l’Ascoli anche in caso di pareggio. L’ultima sfida tra le due squadre, giocata in Campania, è stata vinta dai marchigiani: 2-0 con le reti di Bidaoui e Baschirotto.

Precedente Sinner-Fognini, doppio derby: la super sfida italiana è anche un Inter-Milan Successivo Juventus Women, Gama: "Professionismo step necessario. Tutela noi e il calcio stesso"

Lascia un commento