Lancio di bottiglie dei tifosi albanesi: sospesa per 25 minuti la gara con la Polonia

Dopo il gol-vittoria di Swiderski colpiti i calciatori polacchi, che abbandonano il campo. Poi il match prosegue. Al momento l’Albania sarebbe fuori dal Mondiale

Dopo il gol del vantaggio della Polonia contro l’Albania, segnato da Swiderski al 77′, una pioggia di bottiglie di plastica e altri oggetti ha invaso una fetta dello stadio di Tirana e colpito i calciatori avversari. La gara è rimasta sospesa per circa 20 minuti, poi è ripresa seppure in un clima surreale ed è terminata al minuto 106.

L’episodio

—  

Dopo la rete i giocatori della Polonia hanno interrotto i festeggiamenti perché colpiti a più riprese da bottiglie di plastica e altri oggetti scagliati dagli spalti dai tifosi albanesi, in particolar modo alla destra della porta difesa da Berisha. Come reazione, la squadra ospite ha lasciato il campo in attesa di capire se il match sarebbe ripreso, come poi è stato. È finito 1-0 per la Polonia che così ha superato la Nazionale albanese al secondo posto nel gruppo I, posizione che varrebbe l’accesso ai playoff e permetterebbe di sperare ancora in un biglietto per il Qatar. Nel prossimo turno l’Albania dovrà vedersela con l’Inghilterra e la squadra di Lewandowski contro Andorra.

Precedente Maehle regala il Mondiale alla Danimarca. CR7 show, tripletta. E l'Inghilterra... si riposa Successivo Schedina Serie A: Allegri alla prova Mourinho per rientrare in gruppo

Lascia un commento