L’Ajax a valanga sui Rangers, colpo Sporting a Francoforte

Gli olandesi battono la squadra di van Bronckhorst 4-0 e vanno in testa al girone A, in attesa di Napoli-Liverpool. L’Eintracht perde 0-3 all’esordio

Nel primo mercoledì di Champions della stagione, all’Ajax basta un tempo per mettere ko i Rangers di van Bronckhorst. Grazie alle reti di Alvarez, Berghuis, Kudus e Bergwjin, gli olandesi vincono 4-0 e vanno in vetta al girone A, in attesa di conoscere il risultato di Napoli-Liverpool. Nell’altro match del pomeriggio, lo Sporting Clube vince 3-0 in casa dell’Eintracht Francoforte: è decisivo il 23enne Edwards, che segna e serve un assist a Trincao.

FRANCOFORTE-SPORTING 0-3

—  

I campioni dell’ultima Europa League sfidano i portoghesi di Lisbona. Nel primo tempo non fioccano le occasioni: al 12’ Grinfeeld assegna un rigore per un fallo di Lenz, poi cambia idea dopo l’intervento del Var. Gli ospiti rischiano di pagare a caro prezzo alcune distrazioni in fase di impostazione, ma al 45’ il risultato è ancora di 0-0. Al rientro in campo, Luca Pellegrini prende il posto di Lenz: l’Eintracht prova a pungere con Kolo Muani, ma lo Sporting ha la meglio grazie ai guizzi di Edwards. L’attaccante è scatenato tra il 65’ e il 67’: prima batte Trapp con un mancino, poi offre a Trincao l’assist per la rete dello 0-2. Nel finale va a segno pure il neoentrato Nuno Santos, che firma il definitivo 0-3.

AJAX-RANGERS 4-0

—  

Gli olandesi fanno la partita, gli scozzesi non sono mai davvero pericolosi. All’intervallo il punteggio è già di 3-0, frutto delle reti di Alvarez, Berghuis e Kudus. Il messicano sblocca il match con un’incornata su calcio d’angolo, poi i Lancieri si scatenano. Tadic inventa, Bergwijn è imprendibile. Al 32’ Berghuis raddoppia con un mancino deviato da Sands. Passa un minuto e Kudus realizza il 3-0, con un potente mancino che bacia il palo e finisce in fondo alla rete. Nel secondo tempo l’Ajax amministra il vantaggio, i Rangers accorciano le distanze con un eurogol di Barisic, poi annullato per fuorigioco. Nel finale segna pure Bergwjin: l’ex Tottenham dribbla il portiere, appoggia in rete e festeggia… stendendosi a terra, in preda ai crampi. Lucca esulta con i compagni, ma per questa volta resta in panchina: l’esordio in Champions League arriverà in un’altra occasione.

Precedente Ludogorets, Simundza snobba Mourinho: "In campo vanno i giocatori" Successivo Diretta/ Inter Bayern Monaco (risultato 1-0) video streaming tv: dominio bavarese!

Lascia un commento