L’agente di Insigne: “Dal Napoli offerta al ribasso, fase di stallo”

Cresce l’incertezza sul rinnovo, il procuratore Pisacane: “Proposto un taglio di quasi il 50%, ci aspettiamo un passo avanti”

Ormai quel contratto in scadenza è un tormentone. L’incertezza sul possibile rinnovo di Lorenzo Insigne con il Napoli cresce sempre di più. Con altri club alla finestra, a cominciare dall’Inter. Sulla spinosa vicenda è intervenuto l’agente del capitano azzurro, Vincenzo Pisacane, in un’intervista rilasciata al quotidiano Roma. “Si vorrebbe insinuare che Lorenzo abbia rifiutato offerte irrinunciabili da parte del Napoli. Che vorrebbe ottenere un bonus alla firma e che il presidente De Laurentiis si sia spinto oltre ogni limite a livello economico. Premetto che i rapporti con Aurelio sono ottimi e che ci sentiamo varie volte. Va detto, però, che il contratto di rinnovo proposto al mio assistito è stato fatto al ribasso di quasi il 50% rispetto a ciòche guadagna oggi (sui 4 milioni a stagione, ndr). Io faccio il procuratore del capitano e lo devo tutelare sempre”. Pisacane ha sottolineato anche il modo in cui Insigne, impegnato in questi giorni con la Nazionale, sta vivendo l’intera situazione. “Ètranquillissimo. Siamo in una fase di stallo dove ognuno fa la sua parte. Personalmente faccio questa professione da sedici anni e non ho mai visto un contratto al ribasso nei rinnovi”. La svolta auspicata? “Che il club faccia un passo in avanti nei confronti del calciatore e di un simbolo di Napoli”.

Posizione del club

—  

Appena sabato scorso il presidente del Napoli De Laurentiis, aveva spiegato: “Se Insigne pensa che la sua vita professionale debba concludersi a Napoli, siamo qui ad accoglierlo a braccia aperte. Se pensa invece che il suo percorso a Napoli sia concluso, ce ne faremo tutti una ragione, lui per primo che ha fatto questa scelta e noi che dovremo accettare questa decisione”. Uno scenario che inquadrato da entrambi i fronti si presta a ogni soluzione.

Precedente Italia-Svizzera, Mancini ne perde un altro: out anche Chiellini Successivo Germania, è allarme Covid: Süle positivo, in isolamento Kimmich, Gnabry e Musiala

Lascia un commento