Lady Stramaccioni tra le migliori family influencer d’Italia

Celebrità, influencer e fashion blogger, ma non solo. Nel mondo dei social network è arrivata anche un’altra categoria di creator: quella delle mamme e dei papà che, oltre a condividere con i loro followers frammenti di vita quotidiana, danno anche importanti consigli. L’ultima analisi dell’Osservatorio sull’Influencer Marketing di Buzzoole ha analizzato le performance ottenute dai creator family durante tutto il mese di dicembre 2020. Dopo aver analizzato i dati, sono state create due classifiche. Nella prima, chiamata con il nome “Star”, rientrano le influencer con almeno 100.000 follower, mentre la seconda, la “Rising Star”, ci sono influencer con meno di 100.000 follower. Le classifiche sono state ordinate secondo la metrica dell’Engagement per post, ovvero sulla base delle interazioni ottenute rispetto al numero totale di post pubblicati nel mese analizzato. Nella classifica “Star” rispettivamente al primo e al terzo posto, si sono posizionate Alice Campello, moglie di Alvaro Morata e Dalila Stramaccioni, compagna dell’ex allenatore dell’Inter Andrea Stramaccioni.

Dalila Stramaccioni: “Sono diventata un piccolo punto di riferimento”

Dalila Stramaccioni, che si è piazzata terza nella classifica, ha rilasciato un’intervista per la rubrica “Ask the Creator”. La moglie dell’ ex allenatore nerazzurro ha raccontato di come è iniziata la sua carriera da influencer. “Ho aperto il mio profilo Instagram nel 2016, mentre ero in Grecia per il lavoro di mio marito, con il solo scopo di condividere con amici e parenti lontani i momenti della nostra vita da expat. Questo è stato senza dubbio il primo iniziale approccio ad una vita professionale che stava nascendo e che non mi sarei mai immaginata potesse svilupparsi così velocemente – ha dichiarato. Sulle doti che deve possedere un family creator, Dalila ha le idee chiare: “Sicuramente l’onestà, intesa come veridicità di ciò che si mostra, è la qualità essenziale per emergere in questo ambito. Le persone vogliono vedere la realtà, amano confrontarsi e,  soprattutto nel mio caso, apprezzano vedere che nonostante il peso di un cognome importante io sia “la ragazza della porta accanto” con pregi e difetti, momenti di forza e debolezza”.  E, a fronte della sua esperienza, ha scelto di dare anche qualche consiglio a chi vuole intraprendere la sua stessa carriera: “Non mi permetto di indicare la strada vincente a nessuno ma per quanto mi riguarda i due errori da evitare sono acquistare follower e copiare i contenuti altrui. I numeri contano ma conta di più l’interazione delle persone. Riguardo i contenuti, va bene prendere ispirazione ma credo sia meglio trattare argomenti frutto della propria creatività piuttosto che scopiazzare in giro”

Precedente Spezia, Italiano: "I rigori al Milan? Attaccano in tanti e se li guadagnano..." Successivo UWCL, il Brondby è la 16^ qualificata. Martedì si conoscerà l'avversario della Fiorentina

Lascia un commento