La vittoria non basta, decidono l’esonero di Pioli: chi allenerà il Milan

Il Milan di Stefano Pioli batte lo Slavia Praga 4-2 nell’andata degli ottavi di finale di Europa League: ma il tecnico non si salva.

I rossoneri sono tornati a vincere in Europa e ora guardano al futuro con maggiore serenità ma la partita contro la squadra ceca è stata estremamente difficile da gestire. Ci sono stati molti momenti complessi che hanno messo in discussione il risultato e il lavoro della squadra che durante i giorni scorsi aveva lavorato duramente per non andare in difficoltà.

Milan esonero Pioli dopo l'Europa League
Milan: deciso l’esonero di Pioli (LaPresse) – calcionow.it

Nonostante la vittoria, infatti, non arrivano buone notizie per Stefano Pioli e il suo futuro, visto che ci sono decisioni drastiche che stanno prendendo.

Milan, nonostante la vittoria Pioli rischia l’esonero

La vittoria del Milan non basta a spegnere le voci sull’addio di Stefano Pioli. La squadra non ha girato benissimo neppure questa sera, nonostante i colpi di genio dei calciatori migliori e dei momenti di calcio divertente e di grande spessore. In molte occasioni la squadra ha sofferto le ripartenze dello Slavia Praga e ha rischiato anche di pareggiare la partita quando i cechi erano in 10 uomini.

Ora il Milan può sperare di raggiungere i quarti di finale di Europa League, che è l’obiettivo minimo in questo momento, ma non è certo se sulla panchina ci sarà Stefano Pioli.

Almeno secondo quanto vorrebbero molti tifosi del Milan che sui social si sono schierati contro l’allenatore e per il suo esonero immediato.

Esonero Pioli: sui social sposola l’hashtag #PioliOut

Come si fa a rischiare di pareggiare contro una squadra in 10? #PioliOut ora o a fine stagione”, commenti simili riempiono i social network e arricchiscono di polemiche la serata del Milan. Molti tifosi rossoneri vorrebbero l’esonero di Pioli e la firma di un nuovo allenatore già per gli ultimi due mesi di stagione.

A molti supporters non è piaciuto l’atteggiamento della squadra contro lo Slavia Praga ed è stata data la colpa all’allenatore che non è riuscito a dare il meglio per i suoi. A fine partita a Sky Sport lo stesso Pioli ha parlato del futuro e di tutto quello che è stato sbagliato dalla squadra in questa partita.

Potevamo fare di più, mi aspettavo un secondo tempo con un po’ più di ritmo“, ha detto Pioli accusando la squadra di un atteggiamento un po’ remmissivo, così come è successo sui gol, perché “abbiamo commesso sui due gol delle piccole distrazioni, serviva velocità e ritmo“.

Esonero Pioli: i motivi dell'addio
Esonero Pioli: i tifosi non lo vogliono più (LaPresse) – calcionow.it

Esonero Pioli? Chi allenerà il Milan

L’esonero di Pioli è dietro l’angolo, ora o a fine stagione. In caso di sconfitta ed eliminazione contro lo Slavia Praga il tecnico emiliano saluterà i rossoneri con effetto immediato e la squadra sarebbe affidata a Ignazio Abate, ora allenatore della Primavera.

Esonero Stefano Pioli nonostante la vittoria
Esonero Stefano Pioli infuria la protesta social (LaPresse) – calcionow.it

A fine stagione, però, l’addio di Pioli potrebbe avvenire qualsiasi sia il sunto finale della stagione. A quel punto ci sono due nomi in pole position e che sono il sogno della dirigenza: Antonio Conte e Thiago Motta.

L’articolo La vittoria non basta, decidono l’esonero di Pioli: chi allenerà il Milan proviene da CalcioNow.

Precedente Bonaventura-Ranieri, duro diverbio in campo: "Non rompermi il c...." Successivo L’offerta è sul tavolo: si prendono Theo Hernandez