La Ternana vola in B: il 4-1 con l’Avellino mette il sigillo a una stagione da record

Battuta la seconda e +18 in classifica. La squadra di Lucarelli conquista l’aritmetica promozione con quattro giornate d’anticipo. Hanno dominato il girone C

Obiettivo raggiunto. Con quattro giornate di anticipo la Ternana è aritmeticamente promossa in Serie B: decisivo il 4-1 contro l’Avellino secondo. Sono 18 i punti di differenza tra le due squadre.

Il club rossoverde si guadagna la promozione grazie agli 81 punti in classifica: risultato di una stagione da incorniciare con 25 vittorie, 6 pareggi e una sola sconfitta subita lo scorso 27 febbraio contro il Catanzaro.

I numeri

—  

Nel girone C si godono la vetta della classifica marcatori Falletti e Partipilo con 16 reti: entrambi in gol anche contro gli irpini. La squadra di Cristiano Lucarelli ha battuto ogni record: fino a febbraio erano gli unici imbattuti tra i pro nei top 5 campionati europei. L’ex attaccante guida i rossoverdi dalla scorsa estate: 4-2-3-1 il modulo preferito. Sempre all’attacco: “Dobbiamo avere la palla. E quando ce l’hanno gli altri, noi li aggrediamo”. Con 80 gol la Ternana ha anche il miglior attacco tra A, B e C. Solo 24 reti subite in 32 gare: una media di 0,75 a partita. Difesa solida. Il club torna in B dopo tre anni e allo stadio Liberati si festeggia. Il presidente Stefano Bandecchi ha commentato così la promozione: “Sono felice di essere tornato dove ero uscito”. Nel 2018 era già presidente quando la Ternana è retrocessa. Oggi si gode il ritorno in B da protagonista.

Precedente Nino, Girardengo e i tuffi di Miramare: 70 anni di De Gregori, che cantava anche lo sport Successivo Le partite di oggi: il programma di lunedì 5 aprile

Lascia un commento