La svolta, i gol di Pedro e Simeone, il fattore sorpresa: così Cagliari sogna l’Europa

Tre vittorie nelle ultime quattro partite, attacco top e Nandez a centrocampo: così i sardi progettano in grande. E dopo la sosta per Di Francesco c’è subito la Juve…

Sognare è un esercizio che, specialmente in questo periodo di nuvole all’orizzonte, aiuta a far passare il tempo e a renderlo meno pesante. È uno straordinario impulso alla leggerezza e all’allegria consentire alla mente di vagare e divagare, e magari anche di costruire castelli che non saranno mai realizzati però, intanto, se ne disegna il progetto, ci si ragiona su e ci si convince che, in fondo, non sarebbe un azzardo architettonico.

Precedente Diretta/ Sambenedettese Vis Pesaro (risultato finale 2-0): Lescano e Nocciolini! Successivo La sosta non è uguale per tutti: Milan e Juve staranno meglio

Lascia un commento