La Svizzera avverte l’Italia. Danimarca ok in Israele: brilla Eriksen

Nel pomeriggio si sono giocate due partite delle qualificazioni a Qatar 2022. Alle 20.45 le altre dieci

Dopo le partite di ieri, oggi in campo le squadre dei gironi B, C, F, I e J per le qualificazioni al Mondiale di Qatar 2022. Segui qui in tempo reale tutte le sfide della serata.

BULGARIA-SVIZZERA 1-3

—  

La Svizzera fa sul serio. I prossimi avversari dell’Italia tanto nel girone di qualificazione mondiale come ai prossimi Europei (sfida a Roma il 16 giugno) cominciano il cammino verso Qatar 2022 con il vento in poppa. Netto successo a Sofia per una Svizzera dai due volti: tanto travolgente nei primi 45’ quanto remissiva nella ripresa. L’undici di Petkovic ha avuto il merito di trasformare la raffica di occasioni prodotte nei primi 15’, da cui sono giunte ben tre reti: un preciso colpo di testa di Embolo su assist dell’ex rossonero Ricardo Rodriguez (7’) e due precisi sinistri di Seferovic (10’) e Zuber (12’). Con un pizzico di freddezza in più, gli elvetici avrebbero potuto andare a segno altre due volte, invece hanno deciso di tirare il freno e il vento è cambiato. Dal 40’ in poi, puntuale la generosa reazione dei padroni di casa, che però non sono andati oltre il sigillo di Despodov in avvio di ripresa. La scarsa mira di Iliev e i riflessi di Sommer hanno fatto il resto. Buona prova di Freuler, sostituito nei minuti finali.

ISRAELE-DANIMARCA 0-2

—  

Vita facile per i danesi in Israele, in uno stadio parzialmente aperto al pubblico (5mila spettatori). E’ bastato mettere le cose in chiaro dopo nemmeno un quarto d’ora grazie a un preciso destro di Braithwaite su assist di Wind (13’) per spegnere qualsiasi velleità dei padroni di casa, fattisi vedere raramente dalle parti di Schmeichel. La Danimarca ha gestito il pallone senza alzare il ritmo, ma con sporadiche accelerazioni orchestrate da un Eriksen sempre nel vivo del gioco: per lui un gol sfiorato nel primo tempo con una conclusione dalla distanza. Tutto liscio come l’olio anche per la difesa di Hjulmand, con Kjaer attento in marcatura ma mai messo sotto pressione da un avversario in grado di andare al tiro solo una manciata di volte per tempo. A mettere al sicuro il risultato ci ha pensato Wind al 66’ con un sinistro secco da centro area, mentre all’82’ il legno ha negato la doppietta a Braithwaite (assist di Eriksen). Ottima prestazione anche per l’atalantino Maehle sulla corsia sinistra. Nell’ultimo quarto d’ora spazio anche a Skov Olsen, che ha impegnato Marciano all’80’ con un potente destro e a Stryger Larsen.

Precedente Fiorentina, i tifosi della curva omaggiano Prandelli: striscione fuori dal Franchi Successivo DIRETTA/ Spagna Grecia (risultato 1-0) video streaming tv: la sblocca Morata

Lascia un commento