La Svezia inguaia la Spagna, doppio Lukaku lancia il Belgio. L’Inghilterra vince a Budapest

L’ex interista protagonista in Estonia. La squadra di Luis Enrique sconfitta in Scandinavia. Per quella di Southgate fischi e ululati

Nicolò Delvecchio @ndelvecchio8

2 settembre – Milano

Tanti gol e una sorpresa in questa serata di qualificazioni per i Mondiali di Qatar 2022. Il risultato più clamoroso arriva sicuramente da Solna, con la Svezia che batte la Spagna per 2-1 e si prende la testa del gruppo B. Merito anche di Dejan Kulusevski, autore di un’ottima gara e dell’assist decisivo per Claesson. È però l’unico risultato sorprendente della serata insieme al pari dell’Italia, perché tutte le altre grandi hanno rispettato i pronostici. I vicecampioni d’Europa dell’Inghilterra regolano l’Ungheria di Marco Rossi con un netto 4-0, inquinato dagli episodi di razzismo, mentre il Belgio vince in Estonia per 5-2 (doppietta di Lukaku). Nello stesso girone dei Diavoli Rossi vince la Repubblica Ceca sulla Bielorussia (1-0) grazie a un gol di Barak. Bene anche la Germania, che regola il Liechtenstein con un sobrio 2-0 ma resta seconda nel gruppo J dietro l’Armenia (0-0 con la Macedonia del Nord). Nel gruppo degli Azzurri l’Irlanda del Nord stende la Lituania per 4-1, mentre il derby delle “piccole” tra Andorra e San Marino va alla nazionale dei Pirenei (2-0). La Polonia di Paulo Sousa batte l’Albania di Reja per 4-1. Vittoria anche per Romania, 2-0 in Islanda, e Kosovo, che vince in Georgia per 1-0.

GRUPPO B

—  

GEORGIA-KOSOVO 0-1 Nella prima gara di giornata, basta un autogol del difensore ex Shakhtar Davit Khocholava al 18’ per regalare tre punti importanti alla piccola nazionale balcanica. Primi tre punti in classifica per il Kosovo, che aveva perso le due gare contro Svezia e Spagna.

SVEZIA-SPAGNA 2-1 A Euro 2020 le due squadre si erano affrontate nel girone E, senza riuscire a segnare. Questa volta, succede tutto in un minuto: al 5’, al termine di un’azione quasi tutta di prima, Soler si inserisce perfettamente su cross di Jordi Alba e batte Olsen col piatto. Dopo nemmeno 20 secondi lo stesso Soler e Busquets si addormentano su un disimpegno, Isak ne approfitta e pareggia con un bel destro da fuori. Al 57’ Kulusevski scappa sulla sinistra e serve in area Claesson, che controlla e di destro batte Simon sul primo palo.

Classifica: Svezia 9, Spagna 7, Kosovo 3, Grecia 2, Georgia 1

GRUPPO C

—  

ITALIA-BULGARIA 1-1Leggi qui la cronaca completa.

LITUANIA-IRLANDA DEL NORD 1-4 È il difensore Daniel Ballard, classe ’99 di proprietà dell’Arsenal, a sbloccare al 20’, battendo Setkus sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Washington raddoppia su rigore al 52’, ma Baravykas accorcia le distanza tre minuti dopo. Al 64’ Novikovas ha dagli undici metri la palla del pari, ma sbaglia e dopo quattro giri di orologio Lavery trova la rete che chiude la gara. All’82’ il poker di McNair su rigore.

Classifica: Italia 10, Svizzera 6, Irlanda del Nord 4, Bulgaria 2, Lituania 0

GRUPPO E

—  

REPUBBLICA CECA-BIELORUSSIA 1-0 È Antonin Barak a regalare i tre punti ai suoi con il gol che vale la vittoria: il veronese, al 34’, la sblocca con un bel sinistro su assist di Hilozek, su cui il portiere Chernik non può nulla.

ESTONIA-BELGIO 2-5 Dopo meno di 120 secondi Kait intercetta un passaggio impreciso di Saelemaekers sui 40 metri, punta la porta e batte Courtois con un destro imprendibile da fuori. La reazione dei Diavoli Rossi non si fa attendere, e al 22’ Vanaken pareggia di testa su cross perfetto di Eden Hazard. Passano sette minuti e Lukaku la ribalta in girata col sinistro, sfruttando un rimpallo impreciso tra i difensori estoni. Al 52’ l’ex Inter firma la sua doppietta personale con un gol di destro da fuori area. Il quarto gol è di Witsel, che devia nella porta vuota una conclusione di De Bruyne dopo un’azione irresistibile di Carrasco. Foket al 76’ cala il pokerissimo, di Sorga all’83’ la seconda rete estone.

Classifica: Belgio 10, Rep. Ceca 7, Galles e Bielorussia 3, Estonia 0

GRUPPO I

—  

ANDORRA-SAN MARINO 2-0 La gara si chiude prima della mezz’ora con la doppietta di testa di Marc Vales. Al 18’ la sblocca su un calcio di punizione di Cervos, al 24’ raddoppia su un calcio d’angolo di Pujol.

UNGHERIA-INGHILTERRA 0-4 La gara inizia con gli ululati ed i fischi del pubblico di Budapest per i calciatori inglesi, inginocchiati in segno di solidarietà con “BlackLiveMatter”. Dopo un primo tempo di studio l’Inghilterra trova al 55’ la rete dell’1-0. Grealish fa partire l’azione e serve Mount sul fondo, il cross è preciso per Sterling che apre il piatto e porta avanti i suoi. È Kane, otto minuti dopo, a raddoppiare di testa su assist dello stesso Sterling. Il terzo gol è tutto merito di due Red Devils: cross di Luke Shaw, rete di Harry Maguire. All’87’ poker di Declan Rice con un bel rasoterra dal limite.

POLONIA-ALBANIA 4-1 Lewandowski apre le marcature al 12’ di testa su sponda di Glik, Cikalleshi pareggia i conti al 25’ con un gran diagonale di sinistro su lancio di Gjasula. È Buksa, al 44’, a segnare ancora di testa la rete che porta la Polonia in vantaggio all’intervallo. Krychowiak chiude i conti al 55’, al termine di un’azione irresistibile di Lewandowski. Linetty fa 4-1 a un minuto dalla fine.

Classifica: Inghilterra 12, Polonia 7, Ungheria 7, Albania 6, Andorra 3, San Marino 0.

GRUPPO J

—  

ISLANDA-ROMANIA 0-2 È l’attaccante del Parma Dennis Man a portare avanti i suoi, con la rete al 47’ che sblocca la gara. È invece Stanciu a chiuderla all’83’ con una bella conclusione all’angolino. LIECHTENSTEIN-GERMANIA 0-2 Al 41’ Musiala spacca la difesa di casa e serve in area Werner, che col sinistro non perdona e apre le marcature. È di Sane al 77’ la rete del 2-0.

Classifica: Armenia 10, Germania 9, Macedonia del Nord 7, Romania 6, Islanda 3, Liechtenstein 0.

Precedente Le scelte dell’Inter per la Champions: dalla lista esclusi in tre Successivo Italia, Mancini è deluso: "Ci è mancato il gol. In Svizzera per vincere"

Lascia un commento