La Spagna umilia la Germania 6-0: Morata in gol. Ronaldo a secco ma fa festa al 91′

La Spagna vola, Germania umiliata. Luis Enrique centra le Final Four (in programma dal 6 al 10 ottobre 2021) di Nations League nello scontro decisivo contro i tedeschi che soccombono 6-0 (non è mai successo nella storia della Germania in gare non amichevoli). Apre le marcature il solito Morata, poi Ferran Torres (tripletta), Rodri  e Oyarzabal passeggiano sulla nazionale di Löw, derisa dallo show della Roja. Servono i minuti di recupero invece a Cristiano Ronaldo e al suo Portogallo per battere la Croazia 3-2, rimasta in dieci per il rosso a Rog. La Francia supera la Svezia di Kulusevski. 

Morata lancia la Spagna, Germania umiliata 6-0

La Spagna di Luis Enrique si affida ad Alvaro Morata in attacco, accompagnato sulla trequarti da Koke, Olmo e Ferran Torres. Dal 15′ un altro “italiano” si aggiunge alla formazione della Roja: Fabian Ruiz sostituisce l’infortunato Canales. Al 17′ proprio Morata sblocca la partita: da calcio d’angolo vince facilmente il duello aereo con Gnabry e batte di testa Neuer. Per l’attaccante della Juventus, tra club e nazionale, in questo avvio di stagione ha già segnato 7 gol in 9 gare. La Germania non c’è e la Spagna non perdona: Neuer è provvidenziale su Ferran Torres che poi, al secondo tentativo, fa 2-0 dopo la traversa di Olmo (33′). Al 39′ è addirittura 3-0: altro calcio d’angolo e altra incornata decisiva, stavolta di Rodri. Ferran Torres è incontenibile, come tutta la Spagna: al 55′ sigla la doppietta che vale il poker e al 71′ sigilla la sua eccezionale prestazione con la tripletta e il 5-0 alla Germania. Il 6-0 è di Oyarzabal, Spagna alle Final Four.

Il tabellino di Spagna-Germania

Cristiano Ronaldo batte la Croazia

Riflettori puntati, ovviamente, su Cristiano Ronaldo che parte titolare in attacco insieme a Diogo Jota e Joao Felix. Super tridente, ma la scena se la prende l’ex Inter Kovacic che al 29′ rompe l’equilibrio con un inserimento in area: Rui Patricio para la prima conclusione, sulla seconda viene infilato. CR7 gioca sia da rifinitore che da finalizzatore, ma non riesce a pareggiare nel primo tempo. La ripresa inizia con il rosso a Rog (doppio giallo) che lascia in dieci la Croazia, e il Portogallo ne approfitta immediatamente: dalla punizione calciata da Ronaldo si creano i presupposti per il pari di Ruben Dias. Al 60′ c’è il sorpasso grazie a Joao Felix, ma quattro minuti più tardi Kovacic fa doppietta e 2-2. Nei minuti di recupero la zampata ancora di Ruben Dias salva il Portogallo che chiude alle spalle della Francia (16 punti a 13), vittoriosa contro la Svezia 4-2.

Il tabellino di Croazia-Portogallo

Vince la Francia contro Kulusevski

La Francia, già qualificata alle Final Four, inizia male la serata: al 4′ Claesson trova il varco giusto in area e di giustezza infila Lloris portando avanti la Svezia di Kulusevski, schierato titolare. La reazione dei francesi però c’è ed è prepotente, così forte da ribaltare il risultato prima della fine del primo tempo: Giroud di sinistro e Pavard al volo di destro fanno 2-1. Nella seconda frazione ancora Giroud e Coman rendono inutile il gol di Quaison, finisce 4-2. Nelle altre partite di Nations League la Lettonia batte 5-0 Andorra, il Montenegro supera Cipro 4-0. Malta-Faroe e Gibilterra-Liechtenstein 1-1, Lussemburgo-Azerbaigian 0-0.

Precedente Morata apre lo show della Spagna, Ronaldo batte la Croazia Successivo Immobile, fine della quarantena: mercoledì le visite in Paideia

Lascia un commento