La Sampdoria ‘visita’ l’Ospedale Gaslini grazie a un robot

GENOVA – Anche quest’anno la Sampdoria non ha voluto mancare l’appuntamento con l’Ospedale Gaslini di Genova per l’Epifania, nonostante l’emergenza sanitaria. I protagonisti sono stati il capitano Fabio Quagliarella e Keita Balde che sono stati vicini ai piccoli degenti – azzerando il rischio di contagio – con una visita virtuale per mezzo di un terzo coprotagonista: il robot Baciccia. Telecomandato in remoto dalla Sala Trofei della sede di Corte Lambruschini, il robot – un tablet al posto della testa, videocamera, microfono, altoparlanti e maglietta rigorosamente blucerchiata – ha attraversato le stanze del reparto di Ortopedia dell’Istituto per regalare un momento di serenità ai piccoli degenti e alle loro famiglie, omaggiati di decine di calze e gadget ufficiali. “I due attaccanti si sono intrattenuti con entusiasmo e simpatia e hanno ricoperto il ruolo di piloti d’eccezione di questo primo viaggio del robot di telepresenza doriano. Uno strumento che sarà nuovamente utilizzato per ridurre idealmente le distanze in questa fase delicata della pandemia, riavvicinando ai colori più belli tifosi e appassionati di tutto il mondo”, spiega la società blucerchiata sul suo sito ufficiale.

Eterno Quagliarella con la Sampdoria: entra e segna. Ranieri, che grinta!

Guarda la gallery

Eterno Quagliarella con la Sampdoria: entra e segna. Ranieri, che grinta!

Quagliarella, il messaggio d'amore per la Sampdoria

Guarda il video

Quagliarella, il messaggio d’amore per la Sampdoria

Precedente Inter-Eriksen, è battaglia sui soldi Successivo Spezia, Nzola: "Sogno di giocare con il Lione"

Lascia un commento