La Roma ritrova Diawara, alla ricerca delle certezze perdute

Oggi potrebbe avere una nuova chance. Amadou Diawara non gioca dal primo minuto dal 10 dicembre. Tante cose sono cambiate negli ultimi mesi, ha perso il posto da titolare e la fidanzata, cha annunciato l’addio sui social il giorno di San Valentino. Stasera contro il Braga, Fonseca sta pensando di ridargli fiducia, della quale Diawara ha veramente bisogno. E’ stata finora una stagione complicata, condizionata dal Covid, che lo ha costretto in isolamento per un lungo periodo. Ora deve riconquistare posizioni. In questi giorni l’allenatore lo ha provato nell’undici titolare. Villar potrebbe riposare in vista dell’impegno a Benevento, dove la Roma arriverà direttamente domenica mattina.

A centrocampo Fonseca oggi ha due certezze: Villar e Veretout. Pellegrini viene utilizzato più avanti, da trequartista. Cristante gioca spesso in difesa. Negli ultimi mesi Diawara ha fatto molta panchina. Ha dovuto recuperare la condizione dopo essere rimasto fermo quasi un mese per il virus maledetto. Poi qualche errore, che al centrocampista guineano è costato caro. Anche nell’ultima partita giocata da titolare, che regalò la vittoria al Cska Sofia in Europa League. E sempre in quella partita aveva commesso un’altra leggerezza a centrocampo. La Roma era già qualificata e una certa rilassatezza può essere giustificata, ma stasera la squadra giallorossa torna a giocare in Europa League e non si può sbagliare. Diawara non era stato fortunato neppure il 6 febbraio a Torino quando Fonseca lo aveva inserito nel secondo tempo insieme a Dzeko e Perez nel tentativo di riprendere la partita contro la Juventus. Pochi minuti dopo il suo ingresso in campo il centrocampista si perse Kulusevski in occasione dell’autorete di Ibanez.

Roma a Braga, ecco l'insidia più grande: uno stadio senza curve...

Guarda la gallery

Roma a Braga, ecco l’insidia più grande: uno stadio senza curve…

Di errori se ne ricordano anche altri. Diawara a volte è poco concentrato nei retropassaggi. Nello scorso campionato, nella prima partita dopo il lockdown contro la Samp, il retropassaggio a Mirante costò caro, anche se la Roma riuscì a vincere la partita grazie a una doppietta di Dzeko. Poi contro il Milan l’errore che propiziò il rigore del 2-0 rossonero. Episodi che non erano piaciuti a Fonseca. Anche il cambio di modulo non lo ha facilitato e la crescita di Villar, diventato titolare inamovibile, lo ha spinto in panchina. Lo scorso anno perse il posto in squadra per l’infortunio al ginocchio, risolto con la scelta di non operarsi. Diawara aveva riportato una lesione a gennaio contro la Juventus in Coppa Italia e riprese a giocare a fine giugno, la lunga inattività gli fece perdere condizione. Da quando la concorrenza è aumentata l’umore di Diawara ne ha risentito e anche essere associato all’errore nelle liste della partita di Verona, l’unica giocata da titolare in questo campionato, non lo ha aiutato. A fine stagione si tireranno le somme e Amadou potrebbe partire. Ha mercato all’estero. Vorrebbe giocarsi ancora le sue carte in giallorosso, a cominciare da stasera. Per guadagnarsi la conferma deve evitare gli errori del passato.

Fonseca: "Con il Braga sfida aperta"

Guarda il video

Fonseca: “Con il Braga sfida aperta”

Precedente Nicola: "Torino, devi migliorare: serve un altro step" Successivo Ranieri: "Impressionato dalla Lazio, servirà una Sampdoria perfetta"

Lascia un commento