La Roma per Roma: contro la Juve una maglia speciale per i 150 anni da Capitale

L’iniziativa, promossa dal nuovo Head of Government Affairs Stefano Scalera, punta ad aumentare il legame tra la città e il club. Per celebrare l’anniversario dell’evento (3 febbraio 1871), la casacca del team giallorosso sarà impreziosita da una patch speciale

Archiviato il mercato, archiviato, almeno per ora, il caso Dzeko e tutte le polemiche, la Roma andrà a giocare sabato a Torino, in casa della storica rivale Juventus, con una maglia speciale. I giocatori, infatti, indosseranno una divisa con una patch speciale sul petto per celebrare i 150 anni di Roma Capitale. L’iniziativa è la prima del club giallorosso per questa ricorrenza, non sarà l’unica, ed è stata presentata questo pomeriggio al primo municipio della città. Per il club giallorosso, alla prima uscita ufficiale, c’erano Stefano Scalera, nuovo Head of Government Affairs del club, e Francesco Pastorella, direttore di quel Roma Department fortemente voluto dai Friedkin anche per iniziative come questa. Un legame sempre più forte, quello della Roma con Roma, che nei mesi scorsi ha avuto anche il plauso di Fifa e Uefa e che si tradurrà, a breve termine, in varie iniziative a sostegno della città, tra cui la realizzazione di murales dedicati a personaggi che hanno lasciato una traccia indelebile nella memoria dei romani e non solo, oltre a visite con studenti in luoghi storici della Città e ad attività di riqualificazione e pulizia di alcune piazze romane, con il supporto dei tifosi.

LA ROMA PER ROMA

—  

Al tavolo di questo pomeriggio, in cui erano presenti anche Federico Eichberg, dirigente del Mise, Pietro Lasalvia, direttore della Comunicazione e Affari Istituzionali del Comitato italiano per il WFP, Sabrina Alfonsi, presidentessa del Municipio I e Lidia Borzì, presidentessa Acli Roma, anche alcuni studenti che hanno preso parte al dibattito sulla corretta alimentazione e sullo spreco di cibo. Argomenti che stanno molto a cuore ai Friedkin e a tutto il nuovo corso della Roma: oltre al calcio, che continua naturalmente ad essere il core business di tutto, per il club giallorosso, e la sua piattaforma sociale, c’è molto di più.

Precedente Parma, Conti: "Dobbiamo fare 27 punti". Bani: "Serve spavalderia per salvarci" Successivo Sarri dirà no al Marsiglia. Ecco cosa ha in mente per il suo ritorno in panchina

Lascia un commento