La Roma in pressing su Kamara: ecco come potrebbe arrivare

Dopo Oliveira nel mirino di Mourinho c’è il centrocampista del Marsiglia che costa 20 milioni, ma il colpo è possibile

Ventidue anni da poco compiuti, una maturità importante in campo e fuori, dove è in attesa del secondo figlio e dove, insieme alla famiglia, Boubacar Kamara sembra aver preso la decisione di lasciare la Francia. A Marsiglia dicono che potrebbe ancora rinnovare il contratto, sicuramente il giovane centrocampista ci sta riflettendo, perché lì è nato e cresciuto, ma l’idea di tentare un’esperienza altrove lo tenta.

Lavori in corso

—  

La Roma e Mourinho ci stanno lavorando: il ragazzo non impazzisce all’idea di lasciare il Marsiglia a zero (uno dei suoi primi allenatori diceva che pensava al club anche di notte) e per questo potrebbe muoversi già a gennaio e far incassare qualcosa alla sua squadra. Costa tanto, circa 20 milioni, ma la Roma deve prendere più o meno la stessa cifra dai riscatti obbligatori di Ünder e Pau Lopez e i rapporti tra i due club sono ottimi. Ecco perché negli ultimi giorni di mercato la maxi operazione potrebbe andare in porto. Dopo Sergio Oliveira in entrata e Villar in uscita, soprattutto se dovesse arrivare la cessione di Diawara, la Roma potrebbe e vorrebbe sistemare il centrocampo con Kamara: come da indicazione di Mourinho arriverebbe così un giocatore esperto (Sergio ha quasi 30 anni) e un giovane non alle prime armi, con oltre 140 partite con il Marsiglia alle spalle.

I dubbi

—  

Di contro c’è il fatto che Kamara è un titolare fisso dei francesi, secondi in campionato a parimerito con il Nizza ma con una partita da recuperare e privarsi ora di un giocatore così importante non è facile e questo non fa che aumentare i dubbi del Marsiglia: privilegiare l’aspetto economico, incassando ora invece di perdere il ragazzo a giugno, o pensare al campo e non provarsi di un titolare? Basti pensare che dal primo dicembre Kamara ha saltato solo 20’ in campionato. Alla chiusura del mercato, però, mancano ancora due settimane: il pressing di Pinto e Mourinho continua anche perché la concorrenza (Milan, Barcellona, Newcastle) a giugno potrebbe essere davvero tanta.

Precedente Juve, Rugani in uscita? Non c'è fretta. E spunta una proposta per giugno Successivo Ma la Juve ora non può rinunciare pure alla Joya

Lascia un commento