La Roma in campo nella Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo

Il 2 aprile, Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, l’AS Roma ha organizzato due partite amichevoli a Testaccio all’insegna della sensibilizzazione e dell’inclusione. Sul campo dell’oratorio Don Bosco, storico punto di riferimento delle famiglie del Rione, una selezione del quartiere ha affrontato i bambini con disordine dello spettro autistico del progetto Calcio Insieme, iniziativa promossa dal Club con l’obiettivo di ampliare l’integrazione e inclusione per giovani affetti da disabilità intellettiva e favorirne la relazione in ambito familiare e scolastico. 

Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, l’iniziativa della Roma

Un’altra amichevole ha coinvolto gli atleti dell’AS Roma for Special con disabilità intellettivo-relazionali, che hanno sfidato una rappresentativa di tifosi dell’AIRC dei Roma Club Testaccio, “Agostino Di Bartolomei”, Palazzo Chigi, Montecitorio, Acea, Giallorosse nel Cuore, Bracciano 5 Torri e Lodi. L’evento, che ha ricevuto il consueto supporto di Roma Capitale con la partecipazione della Presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli, è stato realizzato per ribadire – in questa giornata speciale – l’impegno dell’AS Roma nella comunità per supportare e finanziare progetti che favoriscano l’accessibilità alla pratica sportiva di categorie fragili. Al termine del pomeriggio di festa e solidarietà la mascotte Romolo ha omaggiato tutti i bambini presenti con palloni AS Roma, mentre il Club ha voluto donare ai vincitori delle due amichevoli alcuni esemplari delle nuove maglie adidas ASR Origins con lo storico Stemma della Tradizione, che la Prima Squadra indosserà sabato in occasione del derby.

Precedente Fiorentina, Burdisso esalta il Viola Park: "Creiamo senso di appartenenza" Successivo Gasperini, contro la Fiorentina previsto cordone sicurezza: il motivo

Lascia un commento