La moviola di Juventus-Salernitana: Santoro tiene in pugno la sfida

Arbitro Santoro: 6,5

Doveva essere una gara, sulla carta, semplice, che Rocchi aveva affidato a Santoro (per dire: 2ª gara in A stagionale, 13ª in carriera). Ed invece si è rivelata subito insidiosa, sporca e l’arbitro l’ha comunque tenuta, al netto di qualche sbavatura (pestone di Rabiot a Coulibaly nell’occasione di Vlahovic, un giallo mancato a Gatti). Recupero: 11’ (4’+7’)

Szczesny, intervento non punibile

Uscita disperata di Szczesny su Ikwuemesi, per fortuna del portiere arriva una frazione di secondo prima dell’avversario sul pallone, poi avviene un contatto a quel punto non punibile: bravo Santoro a cogliere l’attimo.

Niente penalty sul gomito di Rabiot

Tocco con il gomito destro di Rabiot dopo un contrasto con Pierozzi, il VAR lo valuta non punibile: non ci fosse stato il gomito, il pallone sarebbe probabilmente finito sul fianco/pancia del francese, che non si è fatto «innaturalmente più grande».

Vignato, regolare il contrasto con Locatelli

Ancora, giù in area Locatelli: va a contrasto con Vignato, entrambi hanno la gamba alta e il pallone in mezzo a fare da “cuscinetto”, giusto far proseguire.

Sambia, manca un giallo

Manca un giallo a Sambia: trascina il piede destro e si tuffa, protestando, non toccato da Gatti: simulazione.

VAR: Mazzoleni 6

Conferma tutto, sarà stato a suo agio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Napoli, l’editto di De Laurentiis: ecco chi vuole in panchina Successivo Allegri, una Juve così è da imbarazzo: “Tra dieci giorni saprete tutto"

Lascia un commento