La Lazio vuole Udogie, Lotito sorpreso dalla richiesta dell’Udinese

ROMA – È l’estate del caldo record e della scarica di colpi di Lotito. Sei acquisti da 45 milioni sono stati già centrati, in più c’è Vecino (svincolato) in divenire. Sarri aspetta sempre un altro portiere, da prendere a prescindere dalle cessioni. E se partisse Milinkovic, Mau spingerebbe il presidente a reinvestire non solo per rintracciare un sostituto (il prescelto è Zielinski), anche per rinforzare la fascia sinistra. Il sogno di Sarri si chiama Udogie, esterno a tutta fascia dell’Udinese. Solo per sedersi a parlare con Pozzo servono 20 milioni, la richiesta sarebbe di 25. Lotito ha fatto più di un sondaggio esplorativo e ha ritenuto alto il prezzo, pensava che costasse meno. Udogie ha 19 anni, è stato tra le rivelazioni dell’ultimo campionato ed è entrato nell’orbita delle big italiane ed estere. Il prezzo lo fa il mercato. Pozzo fiuta l’affare, aspetta l’offerta milionaria giusta per venderlo. L’Udinese si è già attrezzata, ha acquistato Ebosse dall’Angers, esterno adattabile a destra e sinistra. Si tiene pronta in caso di partenza di Udogie, quasi certa. Ha giocato da esterno di centrocampo nel 3-5-2, nelle nazionali azzurre è destinato a fare il terzino. Tanti esterni a tutta fascia, anche di spessore internazionale, giocano come quinto di destra o di sinistra e si adattano nel modulo a 4. Udogie piace a Sarri per la propulsione fisica e le propensioni offensive. E’ un sogno di mercato più che un obiettivo, almeno ad oggi.

Lazio, ripresi gli allenamenti: Romero concentratissimo, Milinkovic sorride

Guarda la gallery

Lazio, ripresi gli allenamenti: Romero concentratissimo, Milinkovic sorride

I portieri

Lotito è sempre a caccia di un portiere da regalare al suo allenatore. Provedel è quasi sfumato, non c’è stato accordo con lo Spezia e l’operazione si è ingarbugliata su tutti i fronti. A meno di sorprese che riportino Provedel in auge, la Lazio chiuderà per un altro profilo. In ballo ci sono i nomi di Sportiello dell’Atalanta e di Silvestri dell’Udinese. Il primo è un candidato low cost, è in scadenza nel 2023 con l’Atalanta. Il secondo è titolare nell’Udinese, Lotito vorrebbe provare a prenderlo in prestito. Ma i Pozzo dovrebbero acquistare un altro numero uno. Silvestri è stato proposto dalla scuderia di Romagnoli, la sua candidatura non aveva incontrato i favori di Sarri. Ci sono state nuove riflessioni, è da tenere in corsa. Sportiello è in vantaggio per i costi e non solo: per caratteristiche viene considerato più adattabile all’idea che Sarri ha del portiere. Accanto a Maximiano si cerca un italiano esperto, già pronto. Il portoghese viene da una scuola diversa, si sta impegnando molto, le lezioni sono iniziate ad Auronzo, il corso è accelerato. Il campionato inizierà il 14 agosto, potrebbe toccare a lui. Sarri, dopo il doppio addio a Strakosha e Reina, aveva chiesto a Lotito di acquistare due titolari. A Carnesecchi avrebbe associato Provedel. Poi è stato lanciato l’assalto a Vicario, nel frattempo si è chiuso per Maximiano. Anche a lui doveva essere affiancato Provedel. In quest’estate di accordi e disaccordi, di aperture, chiusure e riaperture non si può escludere nessun colpo di scena. 

Lazio, Radu a caccia di record

Guarda il video

Lazio, Radu a caccia di record

Precedente De Ketelaere, fine della telenovela vicina: la mossa decisiva del Milan Successivo Juve, Bremer all'esame Lewandowski: contro il Barça in campo dal 1'

Lascia un commento