La Lazio punta Zaccagni. Kostic resta in attesa

È Mattia Zaccagni il nome nuovo in casa Lazio. Ceduto Correa all’Inter, a 5 giorni dalla chiusura del mercato, è il classe ’95 del Verona, autore di una doppietta all’esordio in campionato contro il Sassuolo, il profilo individuato da Igli Tare. Il calciatore è stato bloccato dopo un incontro con l’entourage e il presidente dell’Hellas Setti attende un’offerta ufficiale da Lotito. Zaccagni è in scadenza al prossimo 30 giugno e dal 1° febbraio sarà libero di firmare con un altro club: per gli scaligeri è l’ultima occasione per non perdere il giocatore a parametro zero. La sua valutazione si aggira sui 10 milioni di euro, cui si aggiungerebbe poco più di un milione a stagione di stipendio (in Veneto ne guadagna 550mila).

Lazio, il caso Kostic-Kamenovic

Almeno nelle idee di partenza, il preferito era Filip Kostic. L’ala dell’Eintracht, che impressionò Sarri nella semifinale di Europa League del 2019 con il suo Chelsea, costa 10-12 milioni ma, in quanto serbo, ha lo status da extracomunitario. Per ingaggiarlo, la Lazio dovrebbe rinunciare a Kamenovic, suo connazionale arrivato a giugno dal Cukaricki e non ancora tesserato.

Inter, fatta per Joaquin Correa. Lazio, spunta Zaccagni del Verona

Guarda il video

Inter, fatta per Joaquin Correa. Lazio, spunta Zaccagni del Verona

Precedente Tetto salariale, commissioni contenute e niente aste: come funziona il "metodo Elliott" Successivo Roma, ecco la richiesta di Pastore per rescindere

Lascia un commento