La Lazio prova l’affondo per Casale. Muriqi in uscita

I contatti con il Verona si sono fatti frequenti nelle ultime ore e le distanze iniziali si stanno accorciando. Il kosovaro verso West Bromwich Albion

Siamo quasi a metà sessione invernale, ma il mercato della Lazio è ancora sostanzialmente fermo al palo. C’è stato fin qui solo qualche movimento in uscita, ma di secondo piano. Escalante è andato in prestito all’Alaves, Jordan Lukaku – sempre in prestito – al Vicenza ed Adekanye si appresta a fare altrettanto in direzione Crotone. Di acquisti e cessioni importanti, però, non c’è traccia. E le due vicende sono strettamente legate. Perché senza cessioni la Lazio non può fare acquisti, a causa dell’indicatore di liquidità negativo che impone al club di fare cassa prima di prendere nuovi impegni economici.

Obiettivo Casale

—  

In attesa che ciò si realizzi, che qualche giocatore venga cioè ceduto, la Lazio mette a fuoco i suoi obiettivi. Quello principale è il centrale difensivo del Verona Nicolò Casale, sul quale c’è già stato il placet di Sarri. Rappresenta un investimento per il presente, ma anche e soprattutto per il futuro vista la sua anagrafe (ha 23 anni). Il tecnico aveva inizialmente chiesto un terzino sinistro, una lacuna che dovrebbe essere colmata dal serbo Kamenovic, già bloccato la scorsa estate, ma il cui tesseramento è rimasto poi in stand by. A sinistra continuerà a giocare Marusic come titolare, con Kamenovic alternativa. Più che sulla fascia un nuovo potenziale titolare serve invece al centro (Acerbi resterà fermo a lungo dopo l’ultimo infortunio) e così è decollata l’operazione Casale, che in un primo momento era stata programmata per la prossima estate. Il Verona valuta il giocatore 10 milioni, una cifra che la Lazio proverà a limare, magari con l’inserimento di una contropartita tecnica. I contatti con il club veneto si sono fatti frequenti nelle ultime ore e le distanze iniziali si stanno accorciando.

Muriqi in partenza

—  

La Lazio però deve prima vendere. Sulla lista dei partenti ci sono Manuel Lazzari e Vedat Muriqi, che con l’arrivo di Sarri non hanno più trovato spazio (il secondo, in realtà, non ne aveva neppure con Inzaghi). Proprio l’attaccante kosovaro sembra il più vicino ad una cessione. Dopo essere stato trattato dall’Hull City e dal Leeds nei giorni scorsi, adesso è la volta di un altro club inglese, il West Bromwich Albion. La società di Championship sarebbe pronta a prenderlo con una valutazione di circa 10 milioni di euro. La trattativa è calda, tanto che alcuni emissari della società inglese sono presenti a Roma già da ieri sera. Potrebbero esserci novità a breve. Per Lazzari invece c’era stato un interessamento del Bologna, che però non ha avuto seguito. La situazione potrebbe mutare nei prossimi giorni.

Precedente Calafiori, Villar e Mayoral salutano la Roma. Tiago Pinto non molla Kamara Successivo Ufficiale: l'ex Lazio Nani lascia la Mls e passa al Venezia

Lascia un commento