La Juve vede Paredes più vicino. Arthur verso Valencia

Rino Gattuso chiama Arthur e la Juventus vede più vicino Leandro Paredes. Il Valencia, su preciso input del tecnico italiano, sta spingendo per arrivare a un accordo con i bianconeri per il prestito del brasiliano. L’intesa ancora non c’è, però i contatti proseguono e la pista è calda. Al punto che sono in molti, negli ambienti spagnoli, a confidare in una fumata bianca già in questa settimana. Alla Continassa non si sbilanciano, ma sperano di arrivare in fretta al traguardo. Già, perché se alla risoluzione contrattuale di Aaron Ramsey (il gallese ieri è stato ufficializzato dal Nizza) si aggiungesse la separazione dall’ex Barcellona, il ds Federico Cherubini in un colpo solo libererebbe spazio in rosa e nel monte-stipendi. Spazio necessario per tentare l’affondo a Paredes, considerato da tempo il centrocampista ideale da piazzare al centro del ring, ed eventualmente per valutare nuovi rinforzi in base al verdetto medico su Paul Pogba, che oggi verrà visitato da un luminare francese delle ginocchia (i dettagli nella pagina a fianco). Tra la volontà della Juventus e quella dell’argentino ex Roma e Empoli, che tornerebbe al volo in Serie A, c’è il Paris Saint Germain. E i parigini, seppur l’ex Zenit non sia un titolare fisso con il nuovo tecnico Cristophe Galtier (Paredes è entrato nel finale di gara in Supercoppa di Francia, al posto di Verratti), per il momento non sembrano in vena di grandi sconti. Sono pronti a cedere Leandro, ma soltanto per una ventina di milioni. La Juventus, invece, preferirebbe puntare su una formula diversa: un prestito con diritto di riscatto. Le mediazioni sono al lavoro. E per i ben informati la distanza è colmabile. Ma prima di chiudere, i dirigenti bianconeri aspettano di conoscere i tempi di recupero di Pogba e il parere di Massimiliano Allegri. Il summit per calibrare la “fase 2” del mercato dovrebbe andare in scena domani. In attesa del vertice e di un eventuale cambio di programma, resta Miralem Pjanic la principale alternativa a Paredes. L’ex bianconero, rientrato al Barcellona dopo il prestito al Besiktas, si sta trovando bene con il nuovo allenatore Xavi. I blaugrana, però, hanno bisogno di snellire la rosa e il feeling del bosniaco con la Juventus e Allegri è rimasto intatto negli anni.

È la Juve di Angel e Leo: il pagellone made in Usa

Guarda la gallery

È la Juve di Angel e Leo: il pagellone made in Usa

Pressing Gattuso: vuole Arthur

Cherubini spera di arrivare alla riunione con il semaforo verde per Arthur. Una bella mano, in questo senso, la sta dando Gattuso. L’ex milanista sta provando a superare le evidenti difficoltà economiche del Valencia mettendoci la faccia, ossia mettendo a disposizione del club spagnolo il proprio carisma per convincere calciatori fuori budget a fare un sacrificio e unirsi al proprio progetto. E così, dopo aver persuaso il Milan a liberare Samu Castillejo, il tecnico calabrese, interessato al brasiliano Arthur, ci sta provando anche con la Juventus. Ringhio fa sul serio. L’allenatore del Valencia si sarebbe già messo in contatto con Arthur per fargli capire che è pronto a consegnargli le chiavi del proprio centrocampo. Uno stimolo in più per un calciatore che, ora come ora, ha un grande obiettivo: trovare continuità per riconquistare la Nazionale brasiliana in tempo per il Mondiale in Qatar di novembre-dicembre. 

Juve, le vie dell'attacco sono infinite: chi con Vlahovic?

Guarda il video

Juve, le vie dell’attacco sono infinite: chi con Vlahovic?

Precedente Da Altafini a Higuain: tutti gli "sgarbi" di mercato fra il Vesuvio e la Mole Successivo Lazio, serve ancora vendere: Lotito cerca di fare cassa con gli esuberi

Lascia un commento