La Juve si unisce a Pixstory per combattere gli abusi online

TORINO – La Juventus approda su Pixstory. Entrando nella piattaforma con l’handle @Juventus, il club si unirà all’applicazione in varie campagne per combattere gli abusi e l’incitamento all’odio online. Il proposito di Pixstory è chiaro: tolleranza zero per la tossicità. La sua architettura è studiata e progettata per ridurre attivamente la polarizzazione delle posizioni e disincentivare l’odio e la disinformazione. L’applicazione mira a essere una piattaforma social etica, che vuole dare priorità alle persone rispetto al profitto, che non raccoglie o vende i dati degli utilizzatori, ma protegge l’esperienza dell’utente attraverso innovazioni tecnologiche e di design ad hoc. I valori su cui si basa la piattaforma sono chiari: apertura, responsabilità e rispetto, per offrire agli utenti una comunità in cui poter dialogare civilmente. “Siamo entusiasti di unire le forze con la Juventus – ha detto Dwight Howard, star dei LA Lakers e uno dei primi sostenitori di Pixstory -. I giocatori della Juventus sono un modello per i fan di tutto il mondo e possono dare un enorme contributo per rendere Internet un posto migliore“.

Il fondatore di Pixstory: “Ci siamo ispirati al bianconero della Juve”

Ci siamo ispirati al bianconero della Juventus – il commento di Appu Esthose Suresh, fondatore di Pixstory -. E’ vero che spesso le cose si capiscono meglio sotto uno spettro di colori, ma esprimerle dovrebbe essere semplice, come il bianco e il nero.Vogliamo che Pixstory determini un cambiamento comportamentale nei social, vogliamo uno spazio social dove non contino i mi piace o i non mi piace, ma in cui l’integrità sia piu’ apprezzata della viralità. La sicurezza degli utenti di Pixstory sarà prioritaria e non sarà uno spazio in cui ci saranno approvazioni semplici, perchè, nella vita reale, la nostra reputazione si è costruita nel tempo. Pixstory rispecchia il vero te“. “E’ motivo di grande soddisfazione per noi legarci alla piattaforma Pixstory – commenta Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer di Juventus – Disincentivare la disinformazione, combattere la divulgazione dell’odio su internet sono obiettivi fondamentali per un Club come Juventus, che da sempre lavora per mantenere e sviluppare una grande credibilità nel mondo della rete e dei social media. Ci rivolgiamo sempre di più alle giovani generazioni, quelle dei ‘nativi digitali’: per questo siamo particolarmente orgogliosi di aderire a una piattaforma che diffonde i principi di apertura, responsabilità e rispetto“.

Precedente Le probabili formazioni di Milan-Inter: più Calhanoglu di Vidal. Ibrahimovic dal 1' Successivo Diretta Europei nuoto vasca corta 2021/ Video streaming Rai: la sessione serale!

Lascia un commento