La Juve “senza dignità”, il “70enne” Ranieri, espulsioni e… struzzi: Mou vs Signora, 15 anni di scontri

Mou è appena arrivato in Italia, è calcio d’estate, ma subito infiammato dalla rivalità tra Inter e Juve. Dopo una sconfitta con l’Amburgo Claudio Ranieri, allenatore della Juventus, dice: “Nessun contraccolpo psicologico, la penso all’opposto di Mourinho. Non ho bisogno di vincere per essere sicuro di quello che faccio”. Immediata la replica del portoghese: “Sono in Italia per lavorare e non per fare una guerra di parole. E’ vero, ho bisogno di vincere per avere sicurezza delle cose, per questo ho vinto tanto. Ranieri, invece, ha la mentalità di uno che non ha bisogno di vincere e a quasi 70 anni (in realtà l’attuale allenatore del Cagliari all’epoca ne aveva 57, ndr) ha vinto una Supercoppa e un’altra piccola coppa. E’ troppo vecchio per cambiare mentalità”.

Precedente Inter, qualcuno cloni Mkhitaryan: insostituibile, inesauribile, onnipresente. E ora il rinnovo... Successivo La lezione di D'Amico: il calcio è anche poesia