La Juve raddoppia con i Dsyre: un team bianconero anche in Rocket League

Dopo aver vinto la eSerie A la scorsa stagione con Fifa 23, la collaborazione si rinnova quest’anno per l’Italian Rocket Championship al via del 12 settembre

Giovanni Albanese @ GiovaAlbanese

8 settembre – Torino 

La Juventus raddoppia. Dopo il team eSports per EA Sports FC, che ha vinto il titolo della eSerie A della passata stagione, il club bianconero insieme a Dsyre ha dato vita a un nuovo team di Rocket League, un popolare videogioco che unisce elementi di calcio con le corse automobilistiche e con più di 87 milioni di giocatori al mondo. È uno dei giochi più diffusi del momento (utenza raddoppiata negli ultimi cinque anni), in cui si ha la possibilità di controllare auto capaci di saltare e accelerare per mettere a segno gol con la palla.    

TEAM

—  

Juventus Dsyre presenterà dunque una formazione all’Italian Rocket Championship (IRC), cioè il torneo più prestigioso sulla scala nazionale, che si terrà dal 12 settembre al 9 novembre, con tre players di altissimo livello: Davide “Davoof” Lo Cicero, Lorenzo “Dead-Monster” Tongiorgi e Ario “Arju” Berdin. Sono stati selezionati sulla base dei loro successi precedenti nel gioco: è un team che può puntare al titolo IRC, che consentirebbe poi si accedere all’RLCS, il torneo di Rocket League più prestigioso al mondo.    

JUVENTUS

—  

“La collaborazione con il team Dsyre di Rocket League conferma il nostro impegno nell’ambito degli eSports, dimostrando come l’innovazione possa unire il mondo del calcio virtuale e reale – ha spiega il Brand Manager della Juventus, Gianmarco Pino -. Insieme vogliamo coinvolgere le nuove generazioni in modo che rispecchi la loro passione per il gaming e per la Juventus portando avanti la tradizione vincente bianconera in nuovi e avvincenti territori”.     

DSYRE

—  

Spiega il Chairman di Dsyre, Andrea Cibelli, che proprio “uno dei motivi per quali è nata Dsyre è per collegare gli eSports ai mondi affini, come quello dello Sport tradizionale. Il nuovo team di Rocket League, che va ad estendere lo spettro della collaborazione con Juventus, ne è un esempio e incarna questa mission condivisa su successo, innovazione e intrattenimento per tutte le audience, guidando Juventus Dsyre verso nuovi successi, e sportivi e di brand”.

Precedente Spalletti: "Ho gente forte, questi sono i miei calciatori e li ho scelti io. Ora voglio risposte." Successivo Under 21, l'Italia riparte senza sorriso: solo 0-0 in Lettonia