La Juve non ci sta e preannuncia ricorso: “Una palese ingiustizia”

Il comunicato degli avvocati del club: “Attendiamo le motivazioni, ma la disparità di trattamento rispetto ad altre società ci pare evidente”

Nella tarda serata di venerdì, dopo un silenzio durato un paio d’ore, è arrivata la presa di posizione della Juventus, che ovviamente contesta la penalizzazione di 15 punti e preannuncia ricorso.

IL COMUNICATO

—  

“L’odierno accoglimento – si legge nella nota ufficiale – del ricorso per revocazione da parte delle Corte d’Appello Federale ci pare costituisca una palese disparità di trattamento ai danni della Juventus e dei suoi dirigenti rispetto a qualsiasi altra società o tesserato. Attendiamo di leggere con attenzione le motivazioni per presentare il ricorso davanti al Collegio di Garanzia dello Sport, tuttavia evidenziamo, fin da ora, che alla sola Juventus e ai suoi dirigenti viene attribuita la violazione di una regola, che la stessa giustizia sportiva aveva ripetutamente riconosciuto non esistere. Riteniamo che si tratti di una palese ingiustizia anche nei confronti di milioni di appassionati, che confidiamo sia presto sanata nel prossimo grado di giudizio”.

I GIOCATORI

—  

Il primo ad allinearsi alla presa di posizione della società, che sui social ha postato la foto dei giocatori abbracciati che trovate in questo articolo, è stato Mattia Perin, che sul profilo Instagram hanno postato una foto assieme ai compagni.

Precedente Dal notaio ai professori di Economia: ecco chi sono i componenti della Corte d'Appello Figc Successivo Italiano: “Vogliamo far ricredere i delusi. Mercato? Spero chiuda presto”

Lascia un commento