La Juve insegue Paredes: scopriamo l’argentino con un passato a Roma

La Juve insegue il regista, ossia Leandro Paredes. Attualmente al Psg, la trattativa non è facile, ma i bianconeri ci sperano. Contando anche sul sì da parte del giocatore che ha un passato in Italia, acquistato dalla Roma nel 2014 e girato poi in prestito a Chievo ed Empoli. E che qui ha visto nascere uno dei suoi due figli, Giovanni, di 6 anni. L’altra figlia è Victoria, di 9 anni.

Paredes: orecchini, tatuaggi…a Boniperti non sarebbe piaciuto

Un modello nato, Paredes, che a Giampiero Boniperti non sarebbe piaciuto. Il suo stile prevede orecchini e tatuaggi. Posa anche, qualche volta. Impeccabile nello stile, come del resto la moglie Camila (sono insieme da 14 anni, l’ha sposata nel 2017). Secondo le voci che arrivano dall’Argentina, Leandro avrebbe cinque o sei sponsor legati al mondo della moda e del wellness. Tra i tatuaggi, sul collo il nome di Cami, sulla schiena tanti animali: un elefante, un leone, una tigre, un lupo e un’aquila.

Pogba, Di Maria e i nuovi volti della Juve al rito di iniziazione: che cantanti!

Guarda il video

Pogba, Di Maria e i nuovi volti della Juve al rito di iniziazione: che cantanti!

Paredes: l’idolo è Riquelme, ci ha anche giocato insieme

L’idolo con cui hai giocato insieme: non capita a tutti. Ovvero Riquelme: “Per me lui era il calcio. L’ho vissuto, conosciuto, lo sento sempre, mi ha insegnato a distribuire il gioco e a proteggere la palla. Maradona l’ho visto solo in televisione. Poi Zidane, che mi piaceva tanto, Pirlo, Totti e Pjanic. E un centrocampista totale come Nainggolan“.

Paredes: l’asado è il suo piatto preferito, la carne cruda il suo sfizio

Come la maggior parte degli argentini, Paredes adora l’asado. Nella sua villa di Parigi, lo cucina e lo mangia con i compagni di squadra. A Roma aveva scoperto la passione per la carne cruda: “Sono andato a cena con Pjanic, Strootman e Nainggolan. Ci hanno portato tre piatti di carne cruda con un uovo sopra e limone e io ho pensato che non lo avrei mai mangiato. Loro invece si abbuffavano quindi ho detto è impossibile, devo provarlo. Era buonissimo, ho iniziato a mangiarlo e ho finito il piatto in dieci minuti. Sono tornato a casa con un mal di pancia tremendo che mi è durato per cinque giorni. Non ero abituato a mangiare crudo, però ora mi piace tantissimo”.

Paredes: “I miei figli sono i personal trainer”

I due figli di Paredes sono anche i suoi principali aiutanti: “Sono i miei veri personal trainer. Per star dietro ai bambini non mi fermo mai”. Gli piace passare il tempo con loro: gioca a calcio, va in bicicletta e gli sta anche insegnando a giocare a biliardo.

Juve, Pogba e Vlahovic presentano la versione speciale del kit da trasferta

Guarda la gallery

Juve, Pogba e Vlahovic presentano la versione speciale del kit da trasferta

Precedente Mertens, Fabian Ruiz lo saluta con una storia commovente Successivo Torino, continua la trattativa per Reinier. Non c'è accordo, ma buone possibilità

Lascia un commento