La frase di Dybala sulla 10 di Totti: i motivi del rifiuto

ALBUFEIRA – Il malinconico status di disoccupato di Paulo Dybala è durato solo 18 giorni. L’argentino è un giocatore della Roma, con la benedizione di Totti, con il quale aveva parlato qualche settimana fa. Il Capitano è stato uno dei suoi principali sponsor, ma non c’entra con l’operazione. Sono bastate poche ore per chiarire il giallo del numero di maglia. Dybala avrà la 21, come ha chiesto appena arrivato ieri in Portogallo, la stessa che aveva alla Juventus. Deve ringraziare Matic che gliel’ha lasciata dopo averla presa pochi giorni fa, appena arrivato alla Roma.
Ieri è stata fatta un’opera di diplomazia interna per accontentare Dybala, con Mourinho che ha parlato con Matic per chiedergli “il favore”. Il centrocampista che viene dal Manchester non ha posto problemi, ha cambiato subito venendo incontro al nuovo compagno e ha preso la 8. Totti sarebbe stato contento se la sua maglia l’avesse presa Dybala. Ma l’orientamento di Paulo è stato diverso. Ha deciso di non prendere quel numero pesante appartenuto al Capitano, ma di optare ancora una volta per la 21. «La maglia di Totti me la devo meritare», ha detto all’arrivo in Portogallo. Magari chissà, la prossima stagione, se le cose andranno come i tifosi sperano, la 10 potrebbe finire sulle sue spalle. Per adesso resta in bacheca.

Spettatore in tribuna

Questa sera la Roma sarà impegnata a Faro nella terza amichevole contro lo Sporting Lisbona (ore 21, diretta Dazn). Dybala sarà in tribuna per vedere all’opera i suoi nuovi compagni. La presentazione ufficiale dovrebbe avvenire a Roma verso la fine del mese. Probabilmente i tifosi potranno vederlo per la prima volta all’opera all’Olimpico nella partita che si giocherà contro lo Shakhtar Donetsk domenica 7 agosto. Ma già prima Dybala potrebbe fare uno spezzone di partita nell’ultima amichevole in Portogallo, in programma sabato contro il Nizza e provare i primi schemi con i compagni nel test fissato per la prossima settimana a Trigoria contro l’Ascoli, tra mercoledì e giovedì.

Programma di lavoro

Dybala avrà una camera singola in albergo. Tra i nuovi compagni Spinazzola è l’unico con il quale ha giocato nella breve esperienza del terzino alla Juventus. Maurizio Lombardo, il segretario sportivo, lo ha accolto in albergo con grande entusiasmo, era un suo grande estimatore quando è stato dirigente bianconero. 
Intanto lo staff di Mourinho ha preparato il programma di lavoro per il nuovo arrivato per portarlo al più presto al livello dei compagni che si allenano ormai da quasi due settimane. Già oggi, appena sarà ufficializzata la firma del contratto, dovrebbe svolgere la prima seduta di allenamento personalizzato allo stadio di Albufeira, mentre i compagni si staranno preparando per la partita prevista in serata contro lo Sporting Lisbona. Il suo arrivo ha fatto impazzire di gioia i tifosi giallorossi in Italia, mentre qui in Algarve i pochi presenti Dybala non li ha ancora incrociati. Si metterà subito al lavoro, anche se in questi giorni da disoccupato aveva ricominciato la riatletizzazione a Torino con lo staff personale che lo segue. Al rientro in Italia alloggerà i primi giorni in albergo, prima di mettersi alla ricerca della sua residenza romana.

Roma, da Garbatella a Testaccio è euforia per Dybala: "Con lui sogniamo"

Guarda il video

Roma, da Garbatella a Testaccio è euforia per Dybala: “Con lui sogniamo”

Maglia Abraham: scopri l’offerta

Precedente Roma, Noemi hot sui social dopo l'arrivo di Dybala: promette lo spogliarello Successivo Lazio, vertice su Acerbi. Vecino torna in lizza

Lascia un commento