La confessione di Wanda Nara: "Il falso scoop che allontanò Icardi dall'Inter"

MILANO – Un presunto falso scoop di Fabrizio Corona sarebbe stato alla base della rottura tra Mauro Icardi e l’Inter che si consumò alla fine della stagione 2018-2019. Lo ha raccontato in un’aula del Tribunale di Milano Wanda Nara, moglie e procuratrice dell’ex attaccante nerazzurro, ora al Psg, testimoniando come parte civile nel processo per diffamazione all’ex “re dei paparazzi” imputato per un articolo del febbraio del 2019 sul suo sito “King Corona Magazine” intitolato «Mauro Icardi divorzia da sua moglie – Wanda Nara ha tradito il suo compagno con Marcelo Brozovic». Dopo quel “pezzo” che «riportava tutte cose non vere», ha spiegato la 35enne ex showgirl argentina, «sono cominciati i problemi e Mauro poi ha dovuto cambiare squadra, l’Inter gli aveva fatto pesare anche questa situazione, gli era stato detto che doveva cambiare procuratore, che non doveva avere più una procuratrice donna».

Wanda Nara esagerata! La tutina aderente lascia poco all'immaginazione...

Guarda la gallery

Wanda Nara esagerata! La tutina aderente lascia poco all’immaginazione…

La versione di Wanda Nara

Quella falsa notizia, secondo la versione di Nara davanti al giudice Elisabetta Canevini della quarta sezione penale, ha creato «sofferenze e patimenti in famiglia» anche perché «io ho 5 figli che andavano a scuola qua a Milano in quel periodo». E da quel momento, ha aggiunto, «iniziò anche il distacco grande» tra Icardi «i tifosi, il club e dirigenti». La Procura aveva chiesto inizialmente l’archiviazione dell’indagine, ma Brozovic, anche lui parte civile assistito dall’avvocato Danilo Buongiorno, si è opposto. A domanda precisa dell’avvocato Buongiorno, Nara ha ribadito di non aver «mai avuto» una relazione con Brozovic. Il legale di Corona le ha domandato: «Non è accaduto che gli hanno tolto la fascia di capitano per motivi tecnici legati al suo rendimento?». E lei: «No, penso di no».

Precedente Rothen stronca Conte: "Non è quello di cui ha bisogno il Psg" Successivo La Pergolettese, il Genoa, gli (altri) errori, la profezia di Damiani: la parabola di Radu

Lascia un commento