La Asl 1 non blocca il Napoli, che vola a Torino. Poi la Asl 2 mette in quarantena 3 azzurri: è caos

Rrahmani, Zielinski e Lobotka, appena sbarcati, scoprono di essere stati fermati. E adesso? Così gli azzurri non avrebbero gli uomini per giocare. Gli azzurri partiti per il match con la Juve dopo un ok “regolamentato” dalla Asl. Prima di lasciare la città i dirigenti avevano chiesto un ulteriore chiarimento sul protocollo

Juve-Napoli si giocherà? Il dubbio è legittimo, nonostante nel pomeriggio la risposta giusta sembrava sì. Invece… A seguito della conclusione dell’indagine epidemiologica negli azzurri, la Asl di Napoli 1 centro aveva diramato un comunicato ufficiale, non stoppando la trasferta per Torino, ma precisando come la squadra dovrà attenersi scrupolosamente al massimo rispetto delle norme di contenimento e riduzione del rischio.

La squadra si è radunata alle 16 allo stadio Maradona e prima di lasciare l’impianto, per andare a Capodichino, i dirigenti hanno chiesto alla Asl un ulteriore chiarimento sul protocollo prima di partire. Per questo il volo charter è stato rinviato di qualche minuto. Tutto ok? Il club azzurro aveva twittato durante il volo: “In viaggio verso Torino”.

Napoli nei guai

—  

La sorpresa è arrivata una volta che la squadra è sbarcata a Torino, quando la Asl 2 ha messo in quarantena Lobotka, Zielinski e Rrahmani. E adesso? Con queste tre assenze il Napoli non avrebbe gli uomini per giocare domani alle 20.45. E così il match torna a rischio. Unica differenza: gli azzurri sono a Torino… Un caos evitabile.

il comunicato asl

—  

Questo il comunicato ufficiale che era stato diffuso dal Napoli al momento della partenza: “In merito all’accertato focolaio di positività al Covid-19 relativo alla SSC Napoli, l’ASL Napoli 1 Centro rende noto che alla conclusione dell’indagine epidemiologica è stata confermata la presenza di diverse positività, anche nell’ambito del gruppo squadra, e che per tutti i soggetti risultati positivi è stato disposto l’isolamento. Per i contatti stretti individuati è invece stato disposto il rispetto di quanto previsto al punto 1 della Circolare del Ministero della Salute n°60136 del 30.12.2021. È stato inoltre ribadito alla Società Calcio Napoli che il gruppo squadra, alla luce dell’acclarato focolaio di positività che tra l’altro presenta un continuo trend di casi positivi, dovrà attenersi scrupolosamente al massimo rispetto delle norme di contenimento e riduzione del rischio. La Società Calcio Napoli, alla luce del sopracitato focolaio e nel principio della massima cautela, provvederà a valutare ogni altra misura preventiva/restrittiva utile ad impedire la diffusione del contagio”.

I convocati

—  

Il club, una volta confermata la partenza della squadra, aveva diffuso regolarmente l’elenco dei convocati. Già così era dura, senza altri tre uomini…

Precedente La Asl vieta al Torino la trasferta a Bergamo per il match con l'Atalanta Successivo Mourinho: “Non parliamo di partite falsate. Con 3-4 assenti si gioca”

Lascia un commento