Koulibaly: “Zero alibi, avevamo la testa già a Firenze…”

Capitano di giornata degli azzurri, dopo l’uscita di Insigne, il senegalese analizza la sconfitta contro i russi : “Provocati ma zero alibi. C’è da imparare”

Il primo stop traumatico del Napoli impone riflessioni per il modo in cui è avvenuto e sull’autocritica non si tira indietro Kalidou Koulibaly ieri capitano dopo l’uscita (affrettata?) di Lorenzo Insigne: “Abbiamo perso questa partita e dobbiamo imparare tanto. Il fatto che loro ci abbiano provocato e ci siano stati eccessi di nervosismo non deve essere un’alibi, non vogliamo cercarne”.

TROPPA TESTA A FIRENZE

—  

E il difensore ammette: “Siamo delusi perché volevamo vincere. Ma ora dobbiamo pensare alla prossima partita per voltare pagina. Si deve restare concentrati su un impegno per volta. Secondo me pensavamo già a Firenze e questo è sbagliato. Se non siamo concentrati al massimo tutto si complica”.

AMNESIE DIFENSIVE

—  

Contro lo Spartak Mosca si sono visti errori nella fase difensiva che sembravano scomparsi dopo tre gare con la porta imbattuta. E lo stesso Koulibaly ha avuto responsabilità importanti, soprattutto sul terzo gol. “Sappiamo – spiega il senegalese – che abbiamo commesso diversi errori. Nello spogliatoio Spalletti ci ha detto di dormirci su. Da stamattina tutti concentrati sulla sfida di Firenze. Vogliamo mantenere il primo posto in classifica”.

Precedente Video/ Milano Cska Mosca (84-74): highlights. Gran debutto dell'EA7 in Eurolega! Successivo Atalanta modello per le italiane: in Europa si vince se si attacca

Lascia un commento