Koulibaly, “scimmia di m…” gli gridavano gli ultrà della Fiorentina durante l’intervista nel post partita

Koulibaly, “scimmia di m…” gli gridavano gli ultrà della Fiorentina. “Scimmia di merda. Mi hanno chiamato così”. Kalidou Koulibaly torna sull’episodio di razzismo ieri al Franchi di Firenze, dopo Fiorentina-Napoli, al quale aveva già reagito nell’immediato, dal campo. “Questi soggetti – scrive il difensore del Napoli su Instagram – non c’entrano con lo sport. Vanno identificati e tenuti fuori dagli stadi: per sempre”.

Koulibaly, “scimmia di m…” gli gridavano gli ultrà della Fiorentina

La Procura della Federcalcio, acquisiti i referti dei propri ispettori e ascoltato il calciatore, ha aperto un’indagine. L’emittente Dazn ha riferito che Koulibaly, durante l’intervista a bordo campo a fine gara, è stato bersaglio di offese razziste provenienti dalla curva Fiesole.

Nelle prossime ore saranno compiuti ulteriori atti istruttori, acquisendo gli atti pertinenti dalla questura di Firenze.

Le scuse della Fiorentina

“La società viola si è fermamente dissociata dai cori e le offese razziste provenuti dagli spalti del Franchi dopo Fiorentina-Napoli all’indirizzo di alcuni giocatori avversari”. E’ la posizione resa nota dalla Fiorentina dopo quanto riferito dall’emittente Dazn.

Offese anche per i compagni di squadra di Koulibaly, Osimhen e Anguissa, che avrebbe reagito con un sorriso.

“Vieni a dirmelo in faccia”

Il difensore del Napoli invece, secondo sempre Dazn, si è rivolto a chi gli ha dato della ‘scimmia’ dicendo ‘Vieni qui a dirmelo in faccia’.

Il direttore generale della Fiorentina Joe Barone, informato dell’accaduto, a fine partita è andato a chiedere scusa a Kouibaly esprimendo la vicinanza della società e ribadendo ”che per noi queste cose sono inaccettabili”.

Tenendo anche conto che prima e durante il match c’è stato qualche coro di discriminazione territoriale. Da segnalare che il presidente viola, Rocco Commisso, che ripartirà nelle prossime ore per l’America, alla vigilia della gara col Napoli si era raccomandato affinché non si ripetesse quando avvenuto qualche settimana a Bergamo.

Durante la partita con l’Atalanta, una parte del pubblico aveva lanciato a Vlahovic insulti razzisti. Nell’occasione Commisso aveva duramente stigmatizzato la vicenda.

Di seguito il video Youtube.

[embedded content]

Precedente Como, Bellemo: "Meritavamo una vittoria dopo quanto fatto nelle gare precedenti" Successivo Immobile, per lui niente riposo: continua il recupero

Lascia un commento