Koulibaly: “Mi hanno chiamato scimmia di m…”. L’indignazione di Napoli

Lo scrittore De Giovanni: ”Che altro vi serve per chiudere uno stadio, per dare una penalizzazione? Scimmia. Venite a dircelo in faccia, vigliacchi infami”. Oggi De Laurentiis sentirà Gravina

Dal nostro inviato Mimmo Malfitano

4 ottobre – FIRENZE

Il giorno dopo la grande rabbia, Kalidou Koulibaly ha spiegato per bene quello che è successo, ieri sera al Franchi, al termine della partita con la Fiorentina, quando dalla curva sud sono partiti i “buu” e qualche insulto da parte di alcuni tifosi viola. “Scimmia di merda, così mi hanno chiamato. Questi soggetti non c’entrano niente con lo sport, andrebbero identificati e tenuti fuori da ogni manifestazione”, ha scritto il difensore senegalese, ancora turbato per l’accaduto.

INCHIESTA

—  

Qualche istante dopo il suo rientro negli spogliatoi, Koulibaly ha ricevuto le scuse del direttore generale della Fiorentina, Joe Barone e successivamente è stato sentito dagli ispettori della Procura federale presenti al Franchi. Non è escluso che su questo episodio possa essere aperta un’inchiesta da parte della Procura. Intanto, le autorità di polizia potrebbero acquisire le immagini, semmai dovessero esserci, per identificare gli autori di quei cori discriminatori. Se così fosse, per loro potrebbe scattare il daspo con il conseguente divieto di accesso a tutte le manifestazioni sportive.

IL CLUB

—  

In giornata, Aurelio De Laurentiis sentirà il presidente federale, Gravina, al quale sottoporrà per l’ennesima volta il problema della discriminazione razziale nei confronti del giocatori del Napoli e della città di Napoli. A parte quanto accaduto ieri sera a Firenze, situazioni del genere si erano verificate due settimane fa a Udine, alla Dacia Arena, con i soliti cori “Vesuvio, lavali col fuoco”, per i quali il club friulano è stato punito con un’ammenda di 10 mila euro.

DE GIOVANNI

—  

Al coro di Koulibaly (e di tutti i suoi compagni) si è poi aggiunto anche lo scrittore napoletano (e dal cuore azzurro) Maurizio de Giovanni, che tramite questo post pubblicato sul suo profilo Facebook ha fatto sentire la sua vicinanza al difensore senegalese. “Scimmia. Lo hanno chiamato scimmia. Questo superuomo. Questo ragazzo intelligente e gentile, sorridente e profondo, solidale e amorevole. Scimmia. Questo campione assoluto. E poi di nuovo il Vesuvio che ci deve lavare col fuoco, il sapone e il colera. Di nuovo. scimmia. Certe volte vincere sul campo dà veramente più gusto. Però non basta. Che altro vi serve, uomini da niente che gestite il calcio, per chiudere uno stadio, per dare una penalizzazione? Scimmia. Venite a dircelo in faccia, vigliacchi infami. Noi scimmie siamo pronti. Per favore: nessuno dica più che è meglio ignorarli. Non è più tempo per questo”.

Precedente Ubaldo Pantani tra Nazionale cantanti e tv: "Che goduria imitare Allegri e Spalletti" Successivo Video/ Atalanta Milan (2-3) gol e highlights: Pioli vince un derby spettacolo!

Lascia un commento