Konaté, il primo regalo per Klopp

E’ il primo regalo per Klopp: Ibrahima Konaté ha già ricevuto il tweet di benvenuto dal Liverpool e ha aperto il mercato di una squadra che deve cancellare una stagione sofferta, salvata all’ultimo minuto da un gol di testa del portiere Alisson contro il West Bromwich Albion. Un lampo, quello dell’ex romanista, che ha permesso ai Reds di qualificarsi alla prossima Champions. Il nuovo Liverpool riparte dalla difesa, l’anello debole dello scorso anno dopo l’infortunio ai legamenti – nel derby con l’Everton – di Van Dijk, che salterà anche l’Europeo con l’Olanda e tornerà in campo direttamente all’inizio della Premier. Konaté, ventidue anni, è costato 41 milioni e mezzo di euro, il prezzo previsto dalla clausola di rescissione.

LA SCELTA – È francese, arriva dal Lipsia, è un centrale, avrà Van Dijk come punto riferimento. In Germania giocava accanto a Upamecano, classe 1998, che si trasferirà – dopo l’Europeo con il ct Deschamps – al Bayern, dove ritroverà come allenatore Nagelsmann, protagonista sulla panchina del Lipsia e scelto dal nuovo amministratore delegato Kahn per sostituire Flick, destinato a diventare il selezionatore della nazionale tedesca al posto di Löw. Konaté è il primo mattone di un Liverpool che aveva vinto – tra il 2019 e il 2020 – la Champions, la Supercoppa europea, il Mondiale per club e il campionato (una corona che mancava dal 1990, dall’epoca di Dalglish come manager e del tandem d’attacco formato da Rush e Barnes).

IL SOCHAUX – Konaté è nato il 25 maggio del 1999, ha iniziato a giocare nel Paris Fc, il Lipsia lo aveva scoperto nel 2017 quando il difensore era nel settore giovanile del Sochaux. Potenza fisica e rapidità nei recuperi: è alto un metro e 94, pesa 93 chili, fa parte della Francia Under 21. Ha firmato con il Liverpool un contratto fino al 2026. Gioca sul centro-destra, ha origini maliane, 110 presenze e 5 gol da professionista. Il 4 dicembre del 2017 aveva esordito in Ligue 2, la serie B francese. Nell’ultima stagione in Bundesliga è stato penalizzato da un infortunio alla caviglia: quattordici partite e un gol (di destro) al Friburgo. Ora si prepara a scoprire il fascino di Anfield Road. Il Liverpool sta lavorando sul mercato anche per trovare l’erede di Wijnaldum: inutili i tentativi di Klopp per convincerlo a rinnovare il contratto, l’olandese ha trattato a lungo con il Barcellona e ha deciso poi di firmare per il Paris Saint Germain.

Precedente CERIMONIA DI APERTURA EUROPEI 2020/ Diretta video streaming Rai 1: c'è Andrea Bocelli Successivo Coppa America: l'Argentina ha fatto il pieno a Udine

Lascia un commento